IntervisteMade in Italy

4 nuvolette con : Mario Alberti

0

Nelle scorse settimane noi di Comixisland.it abbiamo avuto modo di chiacchierare con Mario Alberti, autore del recente volume Il Muro, edito da Edizioni Star Comics 

Come hai scoperto la tua passione per il mondo del fumetto ?

Ho imparato a leggere su Topolino e iniziato molto presto a immaginare le mie storie: le prima avevano protagonista un polipo in tuba e mantello rosso e le lettere erano messe a caso nei baloons perchè ancora non sapevo scrivere!

Quali sono le tue fonti di ispirazione ?
Tutto quello che vedo, leggo o vivo nella quotidianità: non sai mai da dove può venire un’idea. Bisogna mantenersi sempre curiosi e aperti.
La cosa bella del raccontare è che offre continuamente nuove occasioni per imparare qualcosa di nuovo.
Quali sono i personaggi che ami di più disegnare ?
Non vorrei sembrare arrogante ma…i miei. Poche cose sono appaganti quanto immaginare un personaggio e la sua storia: cosa ha fatto di lui o lei quello che è, quello che cerca e quello che sogna e cercare di riflettere questo nei suoi lineamenti.
Vedere crescere un personaggio e la mia consapevolezza del suo ruolo nella storia che sto raccontando e arrivare a “riconoscerlo” in una serie di tratti è bellissimo.
Sicuramente il personaggio non mio che è stato emotivamente più importante provare a raccontare è stato Spider-Man.
Il più difficile? Tex!  
Cosa ne pensi del mondo dei fumetti made in Italy?
Conosco troppo poche realtà, quasi solo Bonelli, abbastanza bene da potermene fare un’opinione.
Non faccio grandi differenze tra italiano, francese, americano, giapponese…leggo quello che mi piace e che penso possa insegnarmi qualcosa.
Vero è che il fumetto è fortemente specifico, per alcune caratteristiche, al mercato per cui viene concepito. Ho cercato di prendere un po’ da tutti per sviluppare il mio modo di raccontare.
Quali sono i tuoi progetti per il futuro ?
Finire “Il Muro”, il secondo libro uscirà in Francia a fine agosto e qui in Italia a novembre. Sto lavorando ora al terzo e ultimo capitolo della serie.
Ho già un progetto pronto per il “dopo” ma è prematuro parlarne!
Vorrei anche trovare una nuova occasione per scrivere: è molto faticoso ma mi sto divertendo moltissimo a farlo.
Quali sono i consigli che ti senti di dare a un giovane disegnatore italiano che vuole seguire le tue orme?
Una delle prime cose che dico, di fronte a questa domanda, è di andare a leggersi la “Lettera a un giovane poeta” di Rilke. E’ un po’ estrema ma la trovo fondamentalmente corretta e contiene l’unica cosa che abbia davvero importanza sapere, se ci vuole avventurare in questo o in un altro ambito che faccia della creatività una professione.

Oppure cito Corto maltese: Non sono abbastanza serio per dare consigli e lo sono troppo per riceverne!

Ringraziamo Mario Alberti per il tempo che ha voluto dedicarci, nell’attesa di poter leggere il secondo capitolo de Il Muro

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Edizioni Star Comics presenta: The Forgotten Queen

Previous article

J-Pop Manga – Uscite del 27 Maggio

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Interviste