ComicsRecensioni

Vampire State Building: la recensione

0

SaldaPress porta in Italia il volume Vampire State Building, un storia realizzata da Ange e Patrick Renault e disegnata da una vecchia conoscenza della casa editrice italiana: Charlie Adlard. 

Il nome parla americano, ma il fumetto è di produzione francese, il risultato è quello di un prodotto che si avvicina allo stile del fumetto made in USA, ma che ha la forza per provare a innestare qualcosa di innovativo a un genere che – come tanti altri – si basa su archetipi che negli anni sono stati rigirati come un calzino, alla ricerca di un angolazione che consenta ai prodotti di avere un aria più fresca e innovativa.  Vampire State Building riesce in qualche modo a trovare il suo angolo di pace, la sua visione “unica” dei vampiri.

La storia vede un gruppo di amici riuniti riuniti per salutare uno di loro – Terry – in procinto di partire volontario per l’Afganistan. Un incontro in cima al Empire State Building, uno dei simboli della città che il ragazzo si appresta a lasciare.

Nel mentre, una squadra di operai trova una stanza segreta all’interno del palazzo, aprendola daranno inizio a un’ondata di terrore e sangue che invaderà il palazzo e non solo, risvegliando antiche leggende.


Gli autori costruiscono qualcosa di nuovo, prendendo spunto da basi reali come l’utilizzo di manodopera Mohawk per la costruzione dello storico edificio e utilizzando queste informazioni per creare una mitologia diversa dal solito vampiro, più vicino alle credenze dei nativi americani.

Charlie Adlard ci ha abituato bene con The Walking Dead e qui nonostante il passaggio da zombie a vampiri e una situazione decisamente più frenetica e adrenalinica si ritrova decisamente a suo agio e sforna- anche grazie ai colori di Sèbastien Gèrard- un ottimo comparto visivo

Vampire State Building è un fumetto di rapida lettura, che intrattiene il lettore con una mitologia diversa dal solito e una trama che funziona, pur senza innovare, nell’insieme un buon volume da leggere se amate il genere vampirico

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Rick Remender annuncia The Scumbag

Previous article

J-Pop Manga ed Edizioni BD – Uscite del 24 Giugno

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics