ComicsFocus

House of X #1: il ciclone Hickman è finalmente giunto

0
Hickman
[themoneytizer id=20698-1]

La casa delle idee ha un obbiettivo ben chiaro in mente per il prossimo futuro che, per parafrasare il motto dell’attuale presidente USA è riassumibile con :

Make mutant great again!!

Il mondo di questi personaggi infatti negli ultimi anni è stato decisamente maltrattato dai piani alti della Marvel, colpa di scelte editoriali che hanno voluto premiare altre linee che a differenza degli uomini di Xavier vedevano protagonisti i cui diritti di sfruttamento appartenevano direttamente a mamma Disney. 

Per un certo periodo è stato chiaro che i mutanti erano stati soppiantati dalla razza inumana, pronta al lancio sul piccolo schermo, il fallimento dello show e il successivo cambio di rotta – concluso con l’acquisto degli asset FOX da parte della casa di Topolino – ha però portato a ricredersi sul futuro degli X-Men e della loro razza.

Il chaos narrativo creatosi in questo periodo di scarsa cura per i gene-X ha però avuto forti impatti sui lettori, con una graduale ma costante perdita di fiducia e acquirenti delle testate. Questo nonostante gli X-Fans siano da molti considerati una delle comunità più grandi e affezionate ai propri idoli cartacei.

Per ovviare a questa situazione quel genio dello chief editor della casa delle idee ha deciso di chiamare in causa uno degli autori più discussi e amati, Jonathan Hickman. 

Nonostante il suo operato non sia amato da tutti negli States, è innegabile che il suo stile e il suo modo di rendersi un vero e proprio architetto narrativo possa rappresentare la chiave di volta per riassestare, resettare, ripulire e restituire splendore a questo lato dell’universo Marvel.

house of X power of X

Il suo ingaggio e successivo annuncio alla guida del mondo mutante è bastato per generare un hype enorme attorno al progetto, una rinascita che passera attraverso una rivoluzione – l’ennesima per gli X-Men– che si preannuncia complessa e devastante, per la quale gli è stata data completamente carta bianca.

Ecco quindi che le uscite mutanti cessano in blocco, gli eventi delle run di Uncanny X-Men, Age of X-Man, X-Force e Mr. and Mrs. X si concludono per lasciare spazio al passaggio del ciclone Hickman, che prenderà forza attraverso un opera divisa in 2 miniserie strettamente interconnesse: House of X e Powers of X ( da leggere come 10)

I primi due numeri, uno per serie, sono già usciti negli USA, troppo poco per poterne giudicare a pieno il valore, ma abbastanza ricchi per poter provare a intravedere qualcosa del suo operato, che sembra essere partito in una maniera che ricorderà quando lo stesso Hickman ha fatto con gli Avengers – regalandoci un bel periodo vendicativo.

In poche pagine di House of X ci viene mostrato come l’intenzione di dare un nuovo status quo ai mutanti sia potente e di livello globale e di come – probabilmente – questo potrà avere degli impatti di non poco conto su tutto il mondo della casa editrice, oppure finiranno per riportare il mondo dei gene-X a quella sorta di bolla invisibile che li circondava inizialmente, rendendoli meno amalgamati – quasi in disparte- rispetto al resto delle testate (ma attualmente propenderemmo per la prima versione). Nel primo numero trova spazio anche per inserire uno dei personaggi cardine dei suoi precedenti lavori: Reed Richards, che avrà un incontro con Ciclope pieno di carisma come non accadeva da molti anni.

Con House of X #1 siamo davanti a un World-Building, il primo passo di un nuovo mondo. L’autore, come in ogni rilancio che si rispetti, prende i pezzi dalla scatola e li presenta nel loro nuovo status, Hickman però svolge il compito non partendo dalla singolarità come spesso accade,ma dalla coralità della popolazione mutante, ribaltando completamente lo scacchiere precedente e mettendo gli Homo Sapiens al vertice della catena alimentare.

House of X #1

Charles Xavier sembra tornato a un ruolo centralissimo e quasi da messia, con un nuovo look che sembra preso dalla versione Ultimate del leader del F4 ( il creatore ora su terra 616) e  un sogno di convivenza rimaneggiato che lo vede artefice di una sorta di ultimatum alla terra. riconoscete la nostra nazione e superiorità e avrete in cambio doni miracoli e tangibili (cure per le malattie mentali, allungamento della vita e antibiotici universali) . Un leder dalle tinte decisamente più pragmatiche il cui credo potrebbe presto portare a numerose vie di sfogo.

La nuova versione del sogno di Xavier sembra aver richiamato la totalità dei mutanti mondiali, anche personaggi ambigui come Magneto, Mystica, Toad e Sabretooth che vediamo agire per conto del nuovo mondo. Ovviamente sembrano esserci degli oppositori umani, numerosi e di vario tipo riuniti per contrastare la futura supremazia della razza Superior.

Il numero di lancio di House of X racchiude tutto lo stile di Hickman, introduce il nuovo mondo di Krakoa, apre molteplici domande per i prossimi numeri e riempie di informazioni con gli schemi e le spiegazioni che tanto ama l’autore, con tanto di nuova lista completa per i mutanti Omega.

House of X #1

A rendere il tutto graficamente un lavoro di altissimo livello di Pepe Larraz, prossimo ospite a Lucca Comics, che ha il compito giocare con i suoi disegni per mostrarci il contrasto fra l’armonia tecnologica\naturale di Krakoa e il mondo vecchio degli umani

Non sarà facile, nemmeno per una star come Hickaman, guadagnarsi la fiducia degli X-Fans, troppo spesso coinvolti in rinascite dall’ottima partenza e poi tramutatesi in qualcosa di molto diverso. L’esordio è però da considerarsi assolutamente riuscito, House of X #1 è una deflagrazione nel cuore del mondo Marvel, pronta a gettare schegge e ricostruire sfruttando il più possibile il talento degli elementi chiamati in causa.

 

 

[themoneytizer id=20698-23] [themoneytizer id=20698-16] [themoneytizer id=20698-28]
Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Edizioni Star Comics presenta: ERNEST E REBECCA n. 1 – UN MICROBO PER AMICO

Previous article

Youngblood: l’abbandono di Liefeld

Next article

You may also like

0 comments

  1. […] il primo numero dell’autore su House of X non è da meno. Nel corso di questo albo di debutto i lettori hanno […]

  2. […] mutante targata Jonathan Hickman negli USA è ufficialmente iniziata con House of X #1, un solo albo è bastato per far focalizzare l’attenzione di tutto il mondo del fumetto […]

Comments are closed.

More in Comics