ComicsMade in ItalyNews

“I figli del capitano Grant” di Jules Verne nell’adattamento a fumetti di Franco Caprioli

0

Da grande amante di Jules Verne, il maestro Franco Caprioli realizzò numerosi adattamenti delle sue opere: si pensi ad esempio a “Michele Strogoff” e “Un capitano di quindici anni”.

Non riuscì però a completare il lavoro iniziato su “I figli del capitano Grant”, successivamente portato a termine da un’altra grande firma del Fumetto italiano: Gino D’Antonio.

Questa splendida trasposizione a fumetti rivive ora in una edizione cartonata a colori, che comprende anche i disegni di Caprioli rimasti incompiuti.

La storia:

Glasgow, 1861. Il capitano Grant, a bordo della sua “Britannia”, parte per i mari del sud alla ricerca di una terra grande e fertile dove fondare una colonia scozzese. I suoi figli Mary e Robert, orfani di madre, vengono affidati alle cure della zia Judy.

Dopo mesi di navigazione lungo le rotte atlantiche e del Pacifico, tra tempeste paurose e calme ostinate, un violento tifone investe la nave causando un inevitabile naufragio. Ma il comandante, miracolosamente sopravvissuto, affida al mare una richiesta di soccorso.
Sarà Lord Glenarvan a ritrovarla e a lanciarsi, insieme ai figli di Grant, nell’impresa di raggiungerlo, affrontando un avventuroso viaggio intorno al mondo.

«I figli del capitano Grant»: il romanzo di Jules Verne nell’adattamento a fumetti di Franco Caprioli, portato a termine da Gino D’Antonio dopo la prematura scomparsa del maestro.

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Marvel e Disney presentano: UNCLE $CROOGE AND THE INFINITY DIME #1

Previous article

Radiant Black Vol 4: La recensione

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics