ComicsMade in ItalyRecensioni

Stop!: La recensione

0

Oggi sull’isola di ComixIsland.it parliamo di una delle ultime novità YA di casa Editrice Il Castoro, Stop! di Pierdomenico Baccalario Andrea Canobbio e con illustrazioni di Susanna Mariani

Cloud e Buck amano i videogiochi alla follia e un giorno decidono di mettere in piedi una sgangherata squadra di ragazzini per creare un videogioco tutto per loro: Stop! Tra amicizia, primi amori, serate in sala giochi, un rifugio segreto e qualche litigio, i ragazzi riusciranno a realizzare il loro sogno di vedere Stop! finalmente prodotto?

Sotto alcuni punti di vista Stop! ha delle caratteristiche da YA un po’ inusuali. Si tratta infatti di una storia che ci porta indietro nel tempo fino all’inizio degli anni’90 per raccontarci di un gruppo di amici e del loro sogno di realizzare un videogame (che dopo 30 anni e grazie a questo fumetto, è stato finalmente realizzato e che gli autori hanno giocato in anteprima speciale su schermo a Lucca Junior!)

Questa ambientazione nel passato, ricca di riferimenti ad un mondo che ora è quasi sepolto – agli albori della programmazione videoludica – rappresenta una componente particolare, perchè i giovani lettori di questo fumetto potrebbero non coglierne a pieno le sfumature e le difficoltà. Queste stesse sfumature però porteranno i “nerd con più punti esperienza ” a fare un piacevole viaggio nei ricordi.

Dietro a tutto questo background old school rimane la storia vera, quella che pesca nel linguaggio universale di grandi sogni, speranze e amicizie giovanili, cose che travalicano le epoche e funzionano oggi come ieri, risultando adatte proprio per questi giovani lettori . A rendere ancora più bella questa storia è il fatto che sia non solo vera, scritta dai due protagonisti, Cloud e Buck

Stop! è stata un’esperienza molto piacevole e leggera, ben scritta e altrettanto ben curata a livello grafico, se state cercando una lettura molto easy da fare nelle vostre vacanze invernali, potrebbe essere una buona scelta. 

 

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

NANOWAR OF STEEL volume 1 – Into the Nanoverse: La recensione

Previous article

Deadpool: ad Aprile 2024 al via una nuova serie

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics