ComicsInterviste

4 nuvolette con: Sid Kotian artista pronto al debutto in Marvel con Gambit

0

Qualche tempo fa sulla nostra pagina instagram vi abbiamo parlato della nuova serie in arrivo negli USA dedicata a Gambit, che vedrà coinvolto il sempre amatissimo Chris Claremont, pronto a portarci indietro nel tempo all’epoca in cui Tempesta era tornata bambina per colpa di Tata. Al suo fianco troveremo l’artista indiano Sid Kotian, con il quale nelle scorse settimane noi di ComixIsland.it abbiamo avuto l’opportunità di fare una chiacchierata

 

Come hai scoperto la tua passione per il mondo dei fumetti?

Ho scoperto i fumetti da bambino e per puro caso, che è il modo migliore per farlo, credo. Allora c’erano librerie di seconda mano a Mumbai, beh, erano più come pile di libri in qualche capannone sgangherato. Ti dovrebbero vendere i libri, ma alcuni preferiscono fare affari prestandoli in stile biblioteca. 

Ero un membro di una di queste biblioteche dietro la mia scuola, il cui proprietario vendeva anche uova, non so cosa sia venuto prima se le uova oppure i fumetti [Ride]

Quindi, sono andato in questa libreria , tra fumetti e uovo, a dare un’occhiata ad alcune avventure di Hardy Boy e ai fumetti di Archie. Quindi, comunque, andrei in questa libreria di fumetti e uova e darei un’occhiata ad alcune avventure di Hardy Boy o ai fumetti di Archie. Ma un bel giorno c’era qualcosa là dentro, in quella pila scura di libri. Qualcosa di molto diverso da quello che i miei occhi di bambino avevano visto prima. Era Batman: Anno Uno.

La mia precedente conoscenza di Batman era legata alla serie di Adam West. Quando ho letto il lavoro di Frank Miller, posso dirtelo, la mia piccola mente è stata spalancata. Questo era tutto. Non potevo immaginare di fare nient’altro che fumetti da quel momento in poi.

Quali sono le tue fonti di ispirazione?

Artisticamente ho avuto molte influenze. Direi che le principali sono Jim Lee e Stuart Immonen. E, naturalmente, indirettamente, tutti coloro che li hanno influenzati influenzano anche me.

Per quanto riguarda l’ispirazione, voglio arrivare al punto in cui il mio lavoro abbia lo stesso impatto che Anno Uno ha avuto sul mio io più giovane. Voglio che qualcuno dica “questa è la cosa più fantastica che abbia mai letto e lo intenda letteralmente”. Voglio arrivare a questo obbiettivo  

Come ci si sente a lavorare con un mostro dei fumetti come Claremont?

[Ride] Non potevo crederci, lo sai  quante sono le probabilità vero? Il mio primo lavoro per la Marvel e lavoro con qualcuno leggendario come Chris Claremont?! Il mio cervello è riuscito a elaborarlo subito. Ricordo che stavo leggendo la sceneggiatura del numero 1 per la prima volta e sono arrivato alla parte dei titoli di coda della sceneggiatura e diceva “Storia di Chris Claremont e Sid Kotian” e i miei occhi si sono riempiti di lacrime. Perché è allora che mi ha davvero colpito. Mi sono sentito onorato.

È davvero un’esperienza totalmente diversa lavorare con qualcuno del calibro di Chris. La storia era imprevedibile e mi sentivo come se fossi sempre sfidato a disegnare meglio, a disegnare di più. È stata un’esperienza straordinaria. Spero davvero di lavorare ancora con lui e presto.

Cosa puoi dirci della serie GAMBIT? cosa dobbiamo aspettarci?

Aspettare l’inaspettato. Aspettate avventura, romanticismo, umorismo e orrore! Questa serie ha tutto.

Ecco anche qualche pagina in anteprima per voi lettori

 

Quali sono i tuoi piani per il futuro?

I miei progetti per il futuro sono sempre gli stessi: disegnare più fumetti. Attualmente sto lavorando a una serie limitata top-secret. Presenta alcuni dei personaggi più iconici del pantheon Marvel. Ogni giorno lavorare su una nuova pagina di questo progetto mi lascia entusiaste. Vorrei poterlo condividere con tutto il mondo, ma dovrete aspettare ancora, scusate mondo. 

La mia graphic novel Beneath an Alien Sky dovrebbe uscire molto presto tramite Rocketship. Potete dare un occhiata se volete

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Dark Horse presenta Parasomnia: The Dreaming God

Previous article

ARF! Festival del Fumetto di Roma: ecco tutto il programma.

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics