ComicsNews

Licenziamenti in massa per DC e WarnerMedia

0
DC Comics

WarnerMedia, lo società che comprende al suo interno anche la DC, ha iniziato un’operazione di ristrutturazione interna che ha portato al licenziamento di circa 600 dipendenti. Per quanto riguarda la DC, scrive il sito The Beat, si sarebbe trattato di un vero e proprio “bagno di sangue“.

Sebbene non siano ancora stati rilasciati comunicati ufficiali, da fonti interne trapela la notizia di un licenziamento in massa, che avrebbe visto coinvolti anche nomi importanti, tra cui Bob Harras (editor in chief), Hank Kanalz (il vicepresidente delle strategie editoriali), Bobbie Chase (vicepresidente del reparto artistico), Jonah Weiland (vicepresidente del reparto creativo), Brian Cunningham, Mark Doyle e Andy Khouri (editor). Jim Lee invece resta nel suo ruolo di direttore creativo.

Si tratterebbe circa di un terzo dello staff della DC.

Inoltre, anche il servizio streaming DC Universe non ne è uscito illeso: sarebbe stata licenziata la maggior parte delle persone, anche come conseguenza della scelta di WarnerMedia di concentrarsi su HBO Max, la nuova piattaforma di streaming che ha debuttato il 27 maggio e che ha anche ospitato il debutto delle nuove stagione di serie DC Universe come Doom Patrol Harley Quinn.

DC Direct, che si occupa del merchandising legato a DC Comics, ha subito conseguenze e cesserà la sua attività dopo 22 anni.

Wizdoms: La Recensione

Previous article

Kingdom Hearts 358/2 Days uscirà per Planet Manga

Next article

You may also like

0 comments

  1. […] se queste cancellazioni possono sembrare una conseguenza diretta dei recenti licenziamenti avvenuti in casa DC, in realtà erano state programmate da diverso tempo e preannunciano un futuro […]

Comments are closed.

More in Comics