ComicsNews

Le (dis)avventure della famiglia zero rifiuti : La recensione

0

In un mondo dove sempre più si parla dell’importanza di uno stile di vita sostenibile Edizioni Sonda porta in Italia il volume a fumetti Le (dis)avventure della famiglia zero rifiuti, ultima fatica di Bénédicte Moret e del marito Jérémie Pichon, autori del famoso blog francese Famille Zero Déchet.

Un volume che, come lascia intendere già il titolo, ci porta nel cuore delle disavventure di questa famiglia composta da Padre, Madre, 2 figli e altrettanti gatti, alle prese con il progetto di ridurre a zero il loro impatto sul mondo dei rifiuti.

Il fumetto parte da un approccio leggero, privo di una grossa mole di numeri, statistiche e paroloni, l’idea è quella di mostrare schiettamente e in maniera facile tutti quelli che possono essere i pro e i contro di chi decide di intraprendere questo tipo di progetto.

Uno stile di vita green che porta innegabili benefici per il nostro pianeta, ma che richiede che chi intraprende questa strada sia conscio del fatto che non sia una scelta facile, ma che porterà a numerosi compromessi lungo il percorso .

Le (dis)avventure della famiglia zero rifiuti però fatica forse un po’ a trovare il suo target di lettori. A prima vista potrebbe sembrare – anche per via dello stile semplice e minimale delle vignette – puntare sul mondo dei più piccoli, con l’idea di farli avvicinare all’ideale green della famiglia, il linguaggio però non è forse sempre dei più adatti e questo ci porta ad alzare l’asticella del possibile lettore al mondo degli adolescenti.
Adolescenti a cui forse mancano – per via dell’età – le esperienze di vita per capire alcuni punti delle vignette, lasciandoci così come obbiettivo plausibile quello degli adulti, i quali però erroneamente sono ancora più portati alla lettura di un libro che a quella di una raccolta di vignette come questa.

Possiamo quindi considerarlo un introduzione semplificata alla transizione verso il nuovo stile di vita, la dimostrazione che è un obbiettivo raggiungibile e un punto di partenza dove prendere spunto per ricerche sull’argomento.
Interessanti anche gli extra a fine volume.

Si tratta sicuramente di un volume molto interessante sotto diversi punti di vista, in grado di far venire voglia al lettore di incominciare a migliorare qualcosa del suo stile di vita, anche solo fare qualche semplice passo su questa strada per la sostenibilità.

 

 

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

DC annuncia la cancellazione di altre 5 serie

Previous article

Spider-Man: La storia della mia vita – La Recensione

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics