Made in ItalyRecensioni

Don Camillo – Il film a fumetti: la recensione

0

Don Camillo – Il film a fumetti è un progetto nato in seguito al successo precedentemente ottenuto dalla serie di adattamenti in chiave fumetto, sempre dedicati a Don Camillo, pubblicati da ReNoir Comics.

Don Camillo - Il film a fumetti

 

La storia raccontata nel volume Don Camillo – Il film a fumetti è tratta dai racconti originali di Giovannino Guareschi – che furono la base da cui si dipanava anche la trama del film diretto da Julien Duvivier nel 1952 – ed è stata adattata da Davide Barzi. La differenza fondamentale rispetto al film è che questa versione a fumetti è, se possibile, ancora più fedele alla versione originariamente pensata dallo scrittore ed è quindi sia un omaggio che un arricchimento.

Le avventure di Don Camillo sono note: ambientate nella cornice di Brescello, paesino dell’Emilia, vedono contrapporsi due figure che rappresentano due diversi mondi, ma che nutrono, a modo loro, stima e affetto l’uno per l’altra.

Parliamo, naturalmente, di Don Camillo – che ha, nella sua versione filmica, l’inconfondibile volto di Fernandel – e di Peppone, il sindaco “rosso” magistralmente caratterizzato da Gino Cervi.

Don Camillo – Il film a fumetti mette insieme tante piccole dispute e baruffe quotidiane vissute dai due amici/rivali, dalle malefatte che li vedono alleati, al battesimo del figlio di Peppone, che il padre vorrebbe chiamare Lenin, con grande sgomento del prete.

Domina, su tutto, la storia d’amore tra Mariolino e Gina. Il primo, un fervente sostenitore delle idee comuniste di Peppone, mentre la seconda con una rigida educazione religiosa. Inutile dire che i due “nemici” protagonisti dovranno collaborare per mettere fine a una faida tra famiglie che rischia di rendere i ragazzi infelici per sempre.

Per quanto riguarda i disegni, sono realizzati da un team di vari artisti – Tommaso Arzenio, Francesco Bonanno, Ennio Bufi, Sergio Gerasi, Alberto Locatelli, Werner Maresta, Roberto “Dakar” Meli, Elena Pianta – e ben riproducono le atmosfere del film. La peculiarità riguarda proprio i personaggi principali, le cui fattezze non ricalcano quelle degli attori che li interpretavano su pellicola, ma s’ispirano invece al Guareschi stesso in diverse fasi della sua vita, giovane per don Camillo e più maturo per Peppone.

In definitiva, Don Camillo – Il film a fumetti è un acquisto imperdibile per tutti i fan di questa storica saga, ben realizzato sotto tutti i punti di vista.

 

  • Trama
  • Disegni
  • Dialoghi
2.9

Eris Edizioni: due nuovi arrivi per Agosto 2019

Previous article

DRAGON BALL FULL COLOR – LA SAGA DI FREEZER n. 5: LA RESA DEI CONTI

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.