0

La storia di Re Artù, dei suoi cavalieri e di Merlino è sicuramente una di quelle più trasposte nei media, che ne hanno esaltato le gesta e si sono concentrati per focalizzarsi sui suoi personaggi, Artù, Lancillotto, Ginevra e Morgana diventati parte dell’immaginario collettivo.

In Unholy Grail, giunto a noi grazie al lavoro di SaldaPressCullen Bunn e Mirko Colak ripropongono una loro versione della storia, decisamente diversa da quella che tutti conosciamo, ponendo una certa attenzione sul fido consigliere del Re: Merlino. 

Unholy Grail

Bunn riprende un’idea avuta in giovane età, sconvolgendo il mito leggendario e ridisegnando Merlino come un demone assetato di potere, che sfrutta la famiglia Pendragon per i suoi scopi, manipolandone il destino .

Sicuramente un impresa ambiziosa e rischiosa quella di giocare con personaggi così noti, ribaltandone totalmente in connotati in maniera così netta. L’autore è però riuscito a mantenere la nota struttura e l’intreccio originale, seguendo i passaggi che quasi tutti conosciamo, ma proponendoli in una versione sporca e marcia, oscura, sorprendendo così il lettore con una vera e propria operazione di riscrittura della trama, in versione macabra e cattiva.

Ovviamente proprio la conoscenza globale dell’originale leggenda facilità alla fase di scrittura dei personaggi, un lavoro di fino che ne colpisce i dettagli e non la struttura. Troveremo quindi un merlino demoniaco e oscuro, un Artù succube del suo consigliere e una Ginevra lussuriosa e vendicativa .

Unholy Grail

La storia di Unholy Grail si snoda in due archi, due diverse linee temporali intrecciate che mantengono il ritmo e l’intensità della storia sempre elevata, catturando il lettore.

Colak ha il non semplice compito di conferire ulteriore taglio horror alla scrittura di Bunn e alla sua visione distorta del mito di Re Artù, una missione che il disegnatore sembra sposare in pieno visto che i suoi disegni funzionano alla perfezione ed esaltano l’oscurità e “lo sporco” di questa versione

Unholy Grail è un volume unico che corre veloce e purtroppo alla stessa velocità si conclude, lasciando un po’ di voglia al lettore che vorrebbe proseguire nella lettura e sapere di più su questo mondo oscuro.

  • Trama
  • Disegni
  • Dialoghi
2.7
Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Tex. 70 Anni di un Mito: una mostra per ricordare questo traguardo

Previous article

Bandai si riconferma presenza fissa del Comicon

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics