Made in Italy

Napoli Comicon 2019 – Ospiti Feltrinelli Comics

0
napoli comicon ospiti feltrinelli comics

Quest’anno, alla XXI Edizione del Napoli Comicon, Feltrinelli Comics sarà presente con diversi artisti ospiti che vi presentiamo di seguito.

-Milo Manara è uno dei fumettisti italiani di maggior rilievo a livello internazionale. La sua consacrazione avviene a metà degli anni 70 con Lo Scimmiotto, H.P. e Giuseppe Bergman, L’uomo delle nevi. Seguono L’uomo di carta e Tutto ricominciò con un’estate indiana, che segna la prima collaborazione con Hugo Pratt. Con Il Gioco la produzione di Manara si orienta verso l’erotismo tout court, come confermano i successivi Il profumo dell’invisibile e Candid Camera. Nel nuovo millennio escono Tre ragazze nella rete, Fuga da Piranesi e 46, di cui è protagonista Valentino Rossi. Manara ha collaborato anche con alcuni prestigiosi sceneggiatori a livello internazionale: Jodorowsky (I Borgia), Gaiman (The Sandman: Endless Nights) e Claremont (X-Men: Ragazze in fuga).Ricordiamo che fu il magister proprio del Napoli Comicon diversi anni fa.

-Alessandro Bilotta, scrittore, sceneggiatore e fumettista, ha scritto la graphic novel Povero Pinocchio per i disegni di Emiliano Mammucari e creato Le strabilianti vicende di Giulio Maraviglia, in coppia con Carmine Di Giandomenico. Insieme hanno pubblicato, inoltre, Romano per Vents d’Ouest, che ha avuto un grande riscontro di critica in Francia.

Insieme a Feltrinelli Comics sarà al Napoli Comicon 2019 con l’edizione integrale de La dottrina, disegnato da Carmine Di Giandomenico e pubblicato originariamente da Magic Press in quattro volumi tra il 2002 e il 2012.

-Carmine Di Giandomenico,  disegnatore teramano di caratura internazionale, ha iniziato la sua carriera insieme a Daniele Brolli con la miniserie Examen (1995). Poi ha collaborato con la Sergio Bonelli realizzando, con Bilotta, l’universo alternativo di Dylan Dog Il pianeta dei morti viventi, il remake Ancora il Lungo Addio, scritto da Paola Barbato, e le cover e il primo numero della serie Orfani – SAM, di Roberto Recchioni.

Insieme ad Alessandro Bilotta, sopra citato, al Napoli Comicon 2019 presenterà la versione integrale de La dottrina, pubblicata da Feltrinelli Comics.

-Sio, alias Simone Albrigi, nel 2006 inventa l’uomo Scottecs e apre il blog a fumetti Scottecs Comics. Ha creato il videogioco Super Cane Magic ZERO con lo Studio Evil di Bologna. Collabora con Topolino come sceneggiatore.
Nell’ottobre del 2016, in collaborazione con Tito Faraci, grazie a Feltrinelli pubblica Le entusiasmanti avventure di Max Middlestone e del suo cane alto trecento metri. Seguito poi, nel 2018, da Il pesce di lana e altre storie abbastanza belle (alcune anche molto belle, non tante, solo alcune) di Maryjane J. Jayne.

-Mattia Labadessa,napoletano, classe ’93, è un illustratore e graphic designer. A dicembre del 2015 apre la pagina facebook Labadessa, diventata in brevissimo tempo un vero e proprio fenomeno. Lo stile personalissimo (Labadessa disegna su touch screen direttamente con le dita) e l’uso di colori forti e piatti (nero, bianco e rosso su sfondo giallo), lo rendono iconico e immediatamente riconoscibile. Nel 2016 Shockdom pubblica “Le cose così”, raccolta del meglio della sua produzione online arricchita di alcuni inediti, immediato successo di pubblico e vendita, seguita nel 2017 dall’inedito “Mezza fetta di limone”.

-Marco Rizzo, giornalista e scrittore siciliano, è lo sceneggiatore italiano più prolifico nel filone del “graphic journalism”. Ha ricostruito, a fumetti, le vite di Peppino Impastato, Che Guevara, Marco Pantani, Jan Karski, Mauro Rostagno e Ilaria Alpi, principalmente in collaborazione con il disegnatore Lelio Bonaccorso. Dopo diversi brevi reportage a fumetti, ha pubblicato a maggio 2018 per Feltrinelli Comics Salvezza, racconto dell’esperienza a bordo della nave di soccorso migranti “Aquarius”, con cui ha vinto numerosi premi letterari oltre ad essere stato pubblicato anche in Francia dall’editore Futuropolis/Gallimard. Nel corso della sua carriera ha vinto, tra gli altri il Premio Micheluzzi di Napoli Comicon, il Premio giornalistico Giancarlo Siani, il francese Cezam, il Premio della Satira di Forte dei Marmi.

-Josephine Yole Signorelli, in arte “Fumettibrutti”, è il nuovo grande fenomeno del fumetto italiano esploso in rete. Con testi e disegni diretti, duri, spiazzanti, ma anche intrisi di malinconia e ironia, racconta la realtà e i sogni (spesso disillusi) della sua generazione.

Per Feltrinelli Comics ha pubblicato Romanzo esplicito (2018), il suo debutto editoriale, e Ave, storia contenuta in Post Pink. Antologia di fumetto femminista (2019).

Babau #2: il viaggio nella notte giunge al termine

Previous article

Marvel: rivelati i primi dettagli sulle nuove serie di Jonathan  Hickman

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.