0

Animosity, la storia post-apocalittica creata da Marguerite Bennett e portata in Italia dalla casa editrice SaldaPress giunge al suo terzo volume, che vede ancora una volta la piccola Jesse e il mastino Sandor alle prese con la lotta per la sopravvivenza.

Dopo essere sopravvissuti al campo degli Animilitari il gruppo di stravaganti protagonisti, mix fra umani e animali, riprende il suo viaggio per raggiungere finalmente la California, dove sperano di incontrare il fratellastro di Jesse, di cui abbiamo recentemente letto all’interno del primo spin-off del franchise Evolution

Animosity

Ancora una volta il gruppo si ritroverà in mezzo ai guai, questa volta sotto forma di sciame di api, intenzionate a sfruttare i protagonisti in una lotta per riavere la loro regina, rapita assieme ad altre api da una comunità idilliaca mista di umani e animali per impollinare il loro gigantesco frutteto.
Le api, organizzate in una sorta di universo in miniatura, grande come una diga, si dimostreranno spietate e pericolose arrivando al punto di rapire alcuni dei compagni di viaggio di Jesse pur di ottenere il loro aiuto.

Animosity

La trama rimarca come il confine fra buoni e cattivi possa diventare impalpabile e come sia impossibile ottenere un mondo utopico dove nessuno viene sfruttato, un concetto condensato nella frase : “qualcuno deve soffrire, è così che è stato concepito il mondo, piccola“. Un limite che nemmeno il risveglio sembra essere in grado di sorpassare in maniera efficace, rendendo accettabile ad una cittadina “utopica” rapire e schiavizzare le api per i loro scopi se queste non accettano di collaborare e minano la loro sopravvivenza.

I protagonisti si dimostrano più simili ai cattivi di quanto probabilmente pensano, distruggendo a testa bassa un’intera comunità. Animosity continua a rivelarsi una serie interessante, che procede fluida di volume in volume e si caratterizza con un tratto artistico abbastanza realistico, che rende onore alle battaglie che avvengono in questo volume.

Il finale lascia ovviamente tutte le porte aperte per quello che sarà il prossimo volume, lasciando al lettore la voglia di correre a leggerlo.

 

  • Trama
  • Dialoghi
  • Disegni
2.7
Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

BAO Publishing presenta: Strangers in Paradise 25 anni dopo

Previous article

Saldapress presenta: Le storie di guerra di Garth Ennis

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics