ComicsNews

Tunué presenta Quello che voleva essere

0
tunué
[themoneytizer id=20698-1]

«Scuro e pieno di vita, come la terra. Un perfetto esempio di cosa i fumetti moderni  sono capaci di fare, se solo ci provassero»

Alan Moore, autore di V per Vendetta

Quello che voleva essere è il graphic novel che ha consacrato Carol Swain tra i più interessanti fumettisti del panorama europeo. Un’opera con un ritmo cinematografico che si rivela un tesoro inaspettato.

Helen, la protagonista, vive in una comunità rurale del Galles, è un’amante della natura e una birdwatcher dilettante; attraverso questa sua passione cerca di conoscere il mondo che la circonda e fare tesoro delle cose che scopre mettendo su carta ogni dettaglio. Quando un agricoltore locale le dice che un «uccello raro» di nome Emrys si è suicidato in una fattoria vicina, decide di indagare. Uno dei cani della fattoria le spiega che Emrys «non aveva piume e non poteva volare», l’ariete le rivela il crescente rifiuto di Emrys per il ruolo che la società gli aveva imposto.

Il tentativo di Helen di saperne di più si trasforma in un viaggio di scoperta della libertà individuale, di ciò che lei stessa desidera e, in ultimo, in una dura riconciliazione con il mondo così com’è. In Quello che voleva essere, le vite interiore di Helen e di Emrys vengono lentamente rivelate attraverso una miscela di dettagli naturalistici e di eventi fantasmagorici; un viaggio in cui la giovane scopre sé stessa e la libertà di ognuno di essere quello che vuole attraverso le proprie scelte. Con questo graphic novel Carol Swain è stata definita dal Time Out «La Raymond Carver del fumetto britannico».

Quello che voleva essere

Carol Swain
Nata nel 1962 a Londra, Carol Swain è cresciuta in Galles. La sua prima opera è stata Way Out Strips pubblicata da Fantagraphics Books, da allora ha pubblicato alcuni graphic novel come autrice completa e storie a fumetti sulle antologie di tutto il mondo. Vive a Londra.

 

 

[themoneytizer id=20698-23] [themoneytizer id=20698-16] [themoneytizer id=20698-28]
Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Deadpool: Liefeld annuncia Badder Blood

Previous article

Age of X-Man Alpha: Altro nome stessa utopia ?

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics