ComicsNews

Marvel: alcuni retroscena dal passato di Captain Marvel

0
Captain Marvel

Il momento del lancio cinematografico di Captain Marvel, la prima eroina a tuttotondo dell’universo MCU si avvicina, portandosi dietro – come ovvio che sia – un gran chiacchiericcio sul personaggio, anche nel mondo del fumetto.

Leggi anche: Il gatto del trailer nasconde un segreto?

A dimostrarlo le parole di alcune importanti personalità del mondo della Casa delle Idee, che hanno voluto parlare dei retroscena dietro Carol Danvers e la sua trasformazione in Captain Marvel.

il primo è stato Joe Quesada, che ha svelato alcuni retroscena riguardante taglio di capelli con cresta che Carol Danvers ha messo in mostra qualche anno fa e che viene citata anche nei trailer del film.

Dato che in questi giorni pare sia un argomento sulla bocca di tutti, sono andato a recuperare gli schizzi che realizzai negli uffici della Marvel quando cercavamo di convincere il team creativo ad adottare l’elmetto da mohicana.

Nel disegno iniziale stavo cercando di darle un taglio di capelli che potesse funzionate dentro quell’elmetto. Gli altri sono tentativi un po’ grezzi di come sarebbe apparso sulla sua testa. Jamie McKelvie li vide e poi migliorò il design.

McKelvie e Kelly-Sue DeConnick lo sfidarono a progettare un nuovo costume per il personaggio.Se ci fosse riuscito Sue avrebbe pagato la commissione a Quesada

Captain Marvel

oltre a lui anche Tom Brevoort ha parlato di Carol Danvers e di come il  sia stata scelta per vestire i panni di Captain Marvel nel 2012. una scelta più complicata di quella che possiamo immaginare:

 Ai tempi di House of M, Brian Michael Bendis voleva promuovere Carol a nuova Capitan Marvel, ma non poté farlo per una serie di ragioni, tra cui il fatto che questo significava darle di fatto il nome della compagnia stessa, cosa che avrebbe fatto storcere il naso a tanti pezzi grossi.

C’erano un sacco di piani che riguardavano chi avrebbe portato quel nome e quel mantello. A un certo punto, sembrava che Gravity avrebbe avuto l’onore, motivo per cui Dwayne McDuffie lo uccise in Beyond!

Nel frattempo, Brian Reed aveva fatto un gran lavoro nel mantenere buone le vendite della serie Ms. Marvel, per ben cinquanta numeri. Questo, assieme al fatto che era una presenza fissa in New Avengers di Bendis, portò l’attenzione dei fan su di lei.

Dopodiché Kelly Sue divenne la paladina del personaggio, non solo a livello di scrittura, ma anche di promozione, con quel lavoro di organizzazione dei fan nei Carol Corps, che adottò Capitan Marvel come simbolo personale.

Dexter Soy, primo disegnatore della run della DeConnick ha poi mostrato alcuni dei design rifiutati perchè considerati decisamente troppo Dark

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Champions: il rilancio porterà molte novità

Previous article

Chi è Ronin, la nuova identità di Clint Barton nel MCU?

Next article

You may also like

0 comments

  1. […] Larson, recentemente apparsa al The Ellen DeGeneres Show per promuovere Captain Marvel, ha pubblicato la prima clip esclusiva del film sui suoi canali social, nella notte di venerdì. […]

  2. […] l’ultima uscita della casa delle idee – Captain Marvel – non è da meno, tanto che fra le pieghe della sua trama alcuni fan giurerebbero di aver visto […]

Comments are closed.

More in Comics