MangaRecensioni

Phantom Stalker Woman : La recensione

0

Dopo averlo proposto al mercato italiano qualche anno fa ( nel 2002) Edizioni Star Comics ci ripropone il manga horror di Mochizuki MinetaroPhantom Stalker Woman

Il titolo di questo volume unico ( in originale  Zashiki Onna) ci permette già di capire quale sarà uno dei cardini della storia, lo stalking, un argomento che Minetaro tratta nel 1993 e quindi ben prima che questa parola finisse per essere tristemente usata  nel nostro quotidiano, rendendo di fatto questo manga ancora più interessante.

La storia – in parte basata su una leggenda del folklore horror giapponese – segue Hiroshi Mori, uno studente che vive da solo in un appartamentino, innamorato di una ragazza a cui non riesce a dichiararsi.

La sua semplice routine inizia ad incrinarsi quando una notte sente una donna dall’aspetto spaventoso bussare alla porta del suo vicino, decidendo di rivolgersi a lei per allontanarla. La dona successivamente tornerà, ma il suo obbiettivo ora sarà Mori, distruggendo la sua vita e gettandolo in un incubo infernale.

Nonostante il peso degli anni Phantom Stalker Woman non perde la sua capacità di inquietare il lettore con la misteriosa figura femminile che contraddistingue la sua trama, orientata più verso il terrore psicologico che al classico gore.  Gli anni passati forse si possono scorgere nel modo in cui l’autore decide di sviluppare la sua creatura, un volume unico e abbastanza snello, dove non c’è spazio per espandere il background dei protagonisti, forse oggi Minetaro avrebbe elaborato diversamente la sua sua trama, allungandone i contorni e lavorando di più anche sulla donna, magari rendendola in grado di ferire realmente il suo obbiettivo, mostrando anche quanto questa piaga sociale possa lasciare segni reali nella vittima.

Anche dal punto di vista estetico l’opera è realizzata con un tratto particolarmente sporco che contribuisce a creare disturbo al lettore, aumentando quella sensazione di stranezza e inquietudine che l’autore voleva creare.

Il risultato finale è un manga asciutto e ben equilibrato, una di quelle letture da cui è difficile staccarsi prima di averle concluse. Se amate il genere Horror questa è una lettura che non possiamo che consigliarvi.

 

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

BAO Publishing annuncia l’arrivo del 4 volume di Gideon Falls

Previous article

Teen Titans: nuovo grande triangolo amoroso per Kid Flash

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Manga