MangaRecensioni

Chainsaw Man 2: La recensione

0

Chainsaw Man di Tatsuki Fujimoto è arrivato da noi in Italia con tantissime aspettative date dalle ottime recensioni estere che questo shonen aveva accumulato da moltissime parti del mondo, in larga parte confermate anche nel nostro paese.
Il primo numero come spessissimo accade si è portato dietro il “peso” del doverci introdurre alla storia e al background di questo manga, ci aveva convinto perchè nonostante tutto era stato in grado di coinvolgere facilmente il lettore nella sua trama dark e action. In questo volume la storia prosegue con lo stesso stile e ritmo, compresa la leggerezza del personaggio principale, che continua a essere mosso da motivazioni più “sessuali” che nobili.

Proprio questa parte di Chaisaw Man, abbastanza ripetuta fino ad ora, da un lato stempera i toni, ma allo stesso tempo potrebbe far storcere il naso a qualche lettore che la reputa fin troppo “stupida”, anche se noi speriamo che questo suo particolare sia solamente legato al voler in futuro mostrare una maturazione di Denji, un personaggio che parte realmente da 0 nella vita e che lotta per ogni piccola cosa, anche solo toccare un seno .

Questo secondo volume conferma quindi tutte le buone premesse fatte in precedenza,si conferma un manga action leggero e abbastanza divertente, che in questa sua prima fase iniziale sta ancora prendendosi il tempo per mettere in campo tutte le sue pedine (solo ora conosciamo il demone pistola, possibile Main Villain) e approfondire i personaggi già introdotti rendendoli interessanti e maggiormente tridimensionali.

Il giudizio temporaneo è sicuramente più positivo che negativo, ma necessita ancora di 1\2 uscite per entrare bene nel vivo e per darci la possibilità di un giudizio più complesso.

 

 

 

 

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

SaldaPress presenta il 3 volume di Zero di Aleš Kot

Previous article

Le rose di Versailles – Lady Oscar Collection BOX: la recensione

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Manga