ComicsRecensioni

Satellite Sam Vol1: racconto di un passato tremendamente attuale

0
[themoneytizer id=20698-1]

“Sono le 15:45 e vi siete sintonizzati su LeMonde, allora è il momento di… SATELLITE SAM!
Subito dopo questo importante messaggio dai nostri sponsor… “

Il celebre distretto di Manhattan della città di New York fa da sfondo e teatro alla nostra storia, una sordida narrazione fatta di favori, contrattazioni poco limpide e favoreggiamenti politici.
Siamo nel 1951 e l’America, come il resto del mondo, sta pian piano riprendendosi dal secondo conflitto mondiale, le TV stanno iniziando a invadere le case della popolazione e con lei verranno irradiati e trasmessi anche i primi e pioneristici show.
Il più famoso di quei tempi è sicuramente Satellite Sam, uno sceneggiato ambientato nello spazio profondo che ci permette di seguire le gesta di un esploratore e della sua affiatata ciurma, almeno sullo schermo.
Cosa si nasconde però dietro il finto buonismo dei personaggi?
Chi si cela realmente sotto il casco del personaggio che interpreta Sam?
Matt Fraction, già famoso al grande pubblico per aver scritto qualche anno fa per la Marvel una splendida run sul personaggio di Occhio di Falco, ci rivela cosa e chi si nasconde davvero davanti la telecamera: caratteri viscidi e personaggi subdoli che farebbero qualsiasi cosa pur di continuare a lavorare nel mondo dello spettacolo dando seguito ad ogni loro perversa idea.
Howard Chaykin, l’artista dietro alle particolari tavole che compongono il titolo, ha una matita particolarmente evocativa, riesce a trasportarci con il suo disegno in un mondo sporco, con forti tinte noir con qualche spruzzata di pulp, thriller e di Hard boiled.
L’albo si apre con la presentazione dei personaggi principali, tra gli attori troviamo: Carlayle White ideatore e star della serie, Michael White il figlio della star che quasi subito prenderà il suo posto, Kara Kelly attrice evangelica e cooprotagonista dello show e il Dr. Joseph Ginsberg proprietario e fondatore del LeMonde Network.
Già nei primi momenti del racconto la redazione televisiva è in subbuglio, nessuno trova la star e non se ne ha alcuna notizia, tra poco tocca a lui e la diretta non può certo essere fermata.
Quasi nessuno però sembra realmente preoccuparsi di ciò che accade, non è la prima volta che accade e sicuramente non sarà l’ultima, Carlayle è spesso in ritardo per i motivi più disparati, per la maggior parte riconducibili ad alcol o altro.
Il regista decide allora di sguinzagliare la sua efficiente assistente affinché ritrovi e rimproveri l’attore, giunta però nella sua dimora la ragazza scopre la triste e macabra realtà: qualcuno ha ucciso la star dello show!
Appresa la ferale e improvvisa notizia, gli attori e la troupe vanno nel panico, come riuscire ad andare avanti e terminare la puntata senza l’acclamato protagonista?
Semplice, fa parte dello staff anche il figlio che è fisicamente prestante come il defunto padre, si può usare lui, tanto in questo episodio Satellite Sam ha poche battute.
Superate le iniziali riluttanze, alla fine il ragazzo decide di farlo, una volta portato a termine tale gravoso compito, Michael si precipita prima alla polizia per procedere col riconoscimento del corpo paterno e poi decide di recarsi a casa del genitore.
Giunto lì, trova un agente di guardia al quale chiede se può iniziare a mettere in ordine le cose che il padre ha lasciato, dopo il consenso del poliziotto, il ragazzo può iniziare questo triste e oneroso incarico.
Mentre riordina la stanza, Michael compie una terribile scoperta, un sordido e oscuro segreto che il padre nascondeva sotto il letto, qualcosa che se dovesse finire in pasto ai giornali, sarebbe capace di infangare definitivamente la carriera e la reputazione di Carlayle White.
Da quel momento in poi inizierà il viaggio del figlio per scoprire il responsabile della morte del padre e soprattutto il perché di un tale crudele e sconsiderato gesto, un’epopea che lo porterà a conoscere alcune personalità non proprio “oneste”.
Ma cosa si cela di così terribile ed oscuro sotto il letto del nostro defunto attore?Per saperlo dovrete acquistare il volume e scoprirlo da soli.
Ciò che è narrato in questo volume sembra essere apparentemente così lontano da noi e dal nostro vivere quotidiano, una distanza che è in realtà solo illusoria poiché, indipendentemente dall’arco cronologico di riferimento, le logiche del potere e della fama sono sempre le medesime: scandali, giochi politici, intrighi e tutto ciò che c’è di marcio nella fantasia e nei desideri di chi è costretto a vivere una vita finta per amore di un effimero successo.
Chiunque scenderebbe a patti anche con il suo peggior nemico pur di non affondare nel mare dell’anonimato.

[themoneytizer id=20698-23] [themoneytizer id=20698-16] [themoneytizer id=20698-28]

Kudan no Pistol – Il nuovo manga di Eiji Ohtsuka e Hosui Yamazaki in arrivo a febbraio

Previous article

Marvel: in arrivo una Rinascita dopo Enter the Phoenix

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics