MangaRecensioni

Record of Ragnarok: la recensione del primo volume del Battle Manga

0

Arriva anche da noi in Italia grazie a Edizioni Star Comics il battle manga Shūmatsu no Valkyrie da noi disponibile come Record of Ragnarok

Durante l’assemblea per decidere le sorti del genere umano, che si svolge nel regno celeste ogni mille anni, irritati e stufi gli dei hanno infine deliberato l’estinzione del genere umano! Ma la valchiria Brunhilde, titillandoli nell’orgoglio, li convince a indire il “Ragnarok”, ovvero la sfida finale fra divinità ed esseri umani! Per scongiurare la catastrofe, scendono così in campo i tredici uomini più forti della storia, che dovranno affrontare in scontri uno contro uno altrettante temibili divinità del regno celeste: che la battaglia per il destino dell’umanità abbia inizio!

Ovviamente questo primo capitolo ha l’incombenza di introdurci all’interno del background costruito attorno alla trama principale, ma trova anche il tempo di portare avanti con un buon ritmo la storia principale permettendoci di assistere alla prima battaglia uomini vs divinità già all’interno delle sue pagine.
Uno scontro che vedrà impegnati Thor (che crediamo non necessiti di presentazioni ulteriori) e Lü Bu un condottiero cinese del periodo dei tre regni qui considerato il più potente tra gli umani.  Quello che sulla carta sembrerebbe uno scontro impari si scoprirà più equilibrato del previsto, grazie a un intervento non previsto, che probabilmente sarà parte degli elementi cardine di Record of Ragnarok per i capitoli successivi.

I disegni, almeno in questo esordio, non ci hanno colpito particolarmente, non tanto per lo stile un po’ grezzo, ma la tendenza all’esagerazione delle figure con uno stile decisamente “tamarro” che potrebbe non mettere d’accordo il gusto di tutti i lettori.

Molto meglio dal punto di vista della scrittura, dove c’è da considerare la difficoltà di giocare con personaggi noti come le divinità o addirittura realmente esistiti come gli umani, riscrivendone le caratteristiche per meglio adattarsi all’intento della trama .  In questo primo volume sembrerebbe essere presente un grosso e volontario omaggio a un altro notissimo manga bestseller di questi anni.

Record of Ragnarok è riuscito a catturare il nostro interesse invogliandoci a leggere il secondo capitolo, ma per farlo si è gettato subito a capofitto nella trama cosa che alla lunga potrebbe portare a dover allungare la narrazione  in altri momenti , che speriamo vengano scelti con cura .

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Le Mani di Z: la recensione

Previous article

Edizioni Star Comics Presenta: ONE PIECE NOVEL A n. 1

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Manga