ComicsRecensioni

Gideon Falls Vol 3: La recensione

0

Con Via Crucis tornano in Italia per la terza volta le storie di Gideon Falls scritte da Jeff Lemire

Per risolvere il mistero che avvolge la cittadina Gideon Falls e la spettrale comparsa del Fienile Nero, Padre Fred – il prete in fuga dal suo passato – inizia la ricerca di un sinistro assassino. Sembra capace di orrendi delitti e di spostarsi a proprio piacimento nello spazio e nel tempo. Il fatto che si faccia chiamare Norton Sinclair non fa che rendere l’enigma più oscuro: chi è, allora, il giovane spaesato e ossessionato dal fienile che abbiamo conosciuto all’inizio della storia?

In questo nuovo volume l’attenzione sembra spostarsi dal Fienile Nero a Colui che Sorride nel Buio, quello che sembra destinato ad essere l’inquietantissimo antagonista di questa storia. Questo non è l’unico cambiamento all’interno di Gideon Falls, la sensazione generale è infatti quella che questo terzo volume sia l’inizio di qualcosa di diverso per la serie, un cambio di rotta generale che accende i riflettori sulla componente più sci-fi della trama, rimasta sopita inizialmente, ma pronta a investirci con tutta la sua potenza e follia a partire dalle pagine di Via Crucis creando un mix di orrore e fantascienza che funziona ottimamente

Ci troveremo infatti sbalzati nello spazio tempo assieme ai protagonisti, che ora sappiamo avere legami tra di loro, un vortice che rende la trama ulteriormente più interessante e complicata da seguire al tempo stesso, ma che non rende la storia più pesante anzi, questo nuovo risvolto secondo noi si amalgama alla perfezione con il lavoro fatto in precedenza, dandogli ulteriore forza.

Impossibile poi scindere il lavoro di Lemire alla scrittura da quanto di fantastico Andrea SorrentinoDave Stewart offrono alla grafica, con tavole studiatissime nei minimi dettagli, insolite e spezzettate che continuano a mantenere l’ormai caratteristica fusione fra scrittura e disegno che aggiunge qualcosa di più a questi volumi.

Gideon Falls continua a stupire con un ritmo alto, ogni volume aggiunge qualcosa di nuovo e sconvolgente, un prodotto d’alta qualità che siamo sicuri ha ancora qualche sorpresa nascosta nei prossimi – attesissimi – capitoli

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Marie Javins e Michele Wells Editor-in-Chief alla DC Comics

Previous article

Eternals #1 – La cover variant di BossLogic svela il cambiamento di un personaggio

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics