ComicsNews

BOOM! Studios: Grant Morrison parla dello speciale Klaus

0
Klaus

Il 19 dicembre, negli Stati Uniti, uscirà l’annuale speciale natalizio di Klaus, la rivisitazione della leggenda di Babbo Natale creata dal duo Grant Morrison e Dan Mora per la casa editrice BOOM! Studios.
Lo scrittore scozzese ha recentemente parlato di Klaus and the Crying Snowman

Avevo più o meno previsto che avremmo provato a fare uno speciale per ogni Natale. Per me, è semplicemente una scusa per lavorare con Dan. Ci sono tonnellate di storie che si possono raccontare, tanto che alcune non mi sono ancora venute in mente, l’una diversa dall’altra. Dunque, sì, andremo avanti finché sarà possibile. O finché esisterà il Natale.

Del resto, il mito di Babbo Natale è presente un po’ ovunque, dallo shamanismo siberiano ai pastori di renne della Lapponia. Ci sono tante storie su Santa Claus. L’idea basilare era quella di fare una semplice storia di super eroi. Poi improvvisamente tutta questa roba sul Natale è diventata qualcosa di realmente affine a un racconto supereroistico, basti vedere la slitta immaginata come una Batmobile. Come ho già detto in precedenza, Batman ha i pipistrelli e Klaus ha il Natale. Quindi, fondamentalmente, sto utilizzando tutti questi elementi narrativi reinterpretandoli in chiave supereroistica.

Klaus

Scendendo più nei dettagli Morrison ha continuato:

Credo si tratti di un racconto più intimo, nel senso che al centro della narrazione c’è una specie di Scrooge, un uomo cattivo. È una storia che si concentra maggiormente sulle differenze tra Klaus e un qualsiasi altro super eroe. Lui è una persona che elargisce doni. E questa storia parlerà di seconde possibilità. Mi è sembrato un interessante racconto natalizio di redenzione da narrare.

E in questa occasione, avremo un uomo di neve, che sta a rappresentare l’idea della caducità della vita, e dell’accorgersi di ciò che si è sbagliato per poterlo correggere prima di sciogliersi.

Ci concentreremo più sul protagonista principale, anche se ci saranno elementi più grandi e cosmici dentro di lui. Racconteremo del perdono di cui Klaus può essere foriero.

E poi c’è un’idea più grande all’interno di questa storia, come sempre. È un’idea che risale ai grandi iniziatori del terrore invernale, le creature del Caos che emergono sulla Terra trascinandola nell’inverno per tre lunghi anni, prima del Ragnarok.

Un aneddoto interessante che ho letto è che in passato una cometa si schiantò davvero sulla Terra, e la gente dell’epoca credeva che fosse essa la causa dei tre terribili inverni, trasformandola nella manifestazione fisica di ciò che poi si sarebbe chiamato Ragnarok. Quindi ho pensato: e se qualcuno di quei mostri fosse sopravvissuto e fosse tornato sulla Terra per una rivincita?

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

X-Men Red: L’addio di Tom Taylor

Previous article

Black Hammer: in arrivo un crossover con DC Comics?

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics