MangaNews

Coconino Press presenta: Tokyo Zombie

0
coconino press

In una Tokyo post-apocalittica invasa dagli zombie l’umanità è tornata allo stato feudale. I ricchi sopravvissuti, rinchiusi in aree fortificate, hanno reintrodotto la schiavitù. E per il loro divertimento costringono i poveri a battersi contro i morti viventi nelle arene dedicate a incontri “sportivi” all’ultimo sangue.

In tutto questo Fujio e Mitsuo, due operai con la passione per la lotta Jiujitsu, e il loro simpaticissimo cane cercano di cavarsela come meglio possono…

Coconino Press presenta nella collana Gekiga il manga cult di Yûsaku Hanakuma: una commedia horror dall’estetica punk travolgente, grottesca e feroce, tenera e violenta, accompagnata a una spietata critica sociale. Il fumetto che ha anticipato film come Shaun of the Dead e serie tv come The Walking Dead e ha dato vita in Giappone a un b-movie di grande successo.

Fujio e Mitsuo sono due operai con la passione per il Jiujitsu alle prese con una violenta epidemia di zombie nella capitale del Sol Levante. Insieme al loro simpaticissimo e impassibile cane dovranno affrontare sfide impossibili in una Tokyo post-apocalittica governata da una società feudale che ha legalizzato la schiavitù, introducendo arene per incontri mortali in cui zombie e servi umani combattono per il divertimento di una élite di ricchi annoiati.

Tokyo Zombie

Serializzato sulla storica rivista AX tra il 1998 e il 1999, Tokyo Zombie è stato subito riconosciuto come un capolavoro della corrente Heta-Uma (letteralmente “cattivo-buono”): un’estetica punk avanguardista e splatter-horror che porta alle estreme conseguenze la lezione dei maestri del manga alternativo giapponese. Questo fumetto ha anticipato uno dei trend più in voga del momento: con la sua vena grottesca e la feroce critica sociale ha preceduto celebri film come Shaun of the Dead e serie tv come The Walking Dead. Opera di culto in Giappone, Tokyo Zombie ha ispirato l’omonimo film di Sakichi Kato interpretato da due noti attori come Sho Aikawa (Dead or Alive) e Tadanobu Asano (Ichi the Killer, Zatoichi).

Nello stile Heta-Uma la superficiale ruvidità delle illustrazioni si abbina a una narrazione che soddisfa, diverte, offende e intriga… Il disegno comunica su più livelli diversi, dal patetico al sardonico, sradicando certezze, istigando alla ribellione… Il Monte Fuji negativo raffigurato in Tokyo Zombie è emblematico di questa inversione di valori. Uno dei simboli più sacri e amati del Giappone diventa un cumulo di spazzatura da cui nascono i morti viventi. Ma ancora più disgustosi degli zombie sono gli esseri umani…

(dalla postfazione a Tokyo Zombie di Juan Scassa)

L’AUTORE

Yûsaku Hanakuma (Tokyo, 1967) è un fumettista, illustratore e regista giapponese, pluripremiato e apprezzato punto di riferimento per la scena del manga alternativo degli ultimi trent’anni. Hanakuma è tra i pionieri della corrente Heta-Uma (letteralmente “cattivo-buono”) e ha pubblicato le sue storie su riviste seminali come Garo e AX. Cintura nera di Jiujitsu brasiliano, appassionato di arti marziali e di wrestling, collabora con emittenti televisive e riviste specializzate per le quali realizza commenti e articoli sulle discipline sportive a lui più care.

 

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Coconino Press presenta Utsubora (vol. 1 di 2)

Previous article

Marvel: Una nuova serie per Captain Marvel

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Manga