ComicsRecensioni

Blue in Green: La recensione

0
[themoneytizer id=20698-1]

Oggi qui sull’isola di ComixIsland.it è arrivato il momento di muoverci a tempo di musica jazz con una delle ultime novità di casa Edizioni BD, stiamo parlando di Blue In green, progetto nato dalla mente di Ram V e i disegni di Anand RK

La ricerca ossessiva e disperata della scintilla creativa da parte di un ex giovane prodigio  della musica jazz, la cui natura mostruosa minaccia di consumare l’uomo come già fece, in  passato, con un suo misterioso predecessore. Un racconto crudele e spietato che esplora  le orribili profondità verso le quali può condurre l’ambizione sfrenata e la ricerca della  perfezione a tutti i costi.

Un volume unico che ruota attorno a una domanda relativamente semplice:
Qual è il prezzo da pagare per creare della musica fuori  dall’ordinario?
Una domanda che Blue in Green ci pone portandoci all’interno di un viaggio estremamente allucinatorio e introspettivo all’interno del suo protagonista,  in una storia che per parlare di Jazz usa note drammatiche che scavano nelle atmosfere horror

Mentre si legge questo graphic novel si ha perennemente la sensazione di essere circondati dalla musica, da note jazz che si formano all’interno della nostra mente in maniera autonoma riempiendo il silenzio delle tavole dove vediamo Erik – il protagonista – suonare il suo strumento. Ram V scrive un testo che come note lascia anche le sensazioni in sospensione, ci fa sentire il peso dei suoi rimorsi, dei suoi ricordi, della sua ossessione, la malinconia. Tutto questo ci permette una maggiore immersione nella storia e soprattutto nella mente di Erik, in quello che prova mentre tutto attorno a lui cambia vertiginosamente e in maniera quasi imprevedibile .

Tutta la bravura di Ram nello scrivere la sceneggiatura viene esaltata dallo stile di RK e dai colori di John Pearson, una combinazione azzeccatissima sotto ogni punto di vista ( non per nulla si sono portati a casa un Eisner award) , dal tratto della tavola alle scelte cromatiche, una sinfonia che ci porta a faticare a distinguere ciò che è veramente reale da ciò che solo fantasia

Blue in Green è una lettura è passata un po’ sotto ai radar, ma che è una bombetta niente male da recuperare e gustare, magari proprio con un sottofondo musicale a tema

[themoneytizer id=20698-23] [themoneytizer id=20698-16] [themoneytizer id=20698-28]
Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Comicon Napoli 2024: Katsuya Iwamuro sarà ospite di star comics

Previous article

Satira e sogni: l’opera completa di Sergio Staino in rete

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics