ComicsRecensioni

Hell Is a Squared Circle: La recensione

0

Ted “The Irish Mooska” Walsh è un wrestler di terzo livello con un grosso problema: se stesso. È indietro con l’affitto, con il mantenimento dei figli e la sua carriera è ormai ferma, ma pensa di poter cambiare le cose. Mentre tenta di prendere il controllo della sua vita, le sue azioni finiscono per lasciarlo con le mani insanguinate. Ted si ritrova così in fuga dalle autorità e dall’oscurità del suo passato.

Questa è la trama di Hell Is a Squared Circle, One-Shot attualmente inedito nel nostro paese, ma uscito negli USA per Aftershock, scritto da Chris Condon con il team artistico composto da Francesco Biagini alle matite e con i colori di Mark Englert.

Quella che inizia come una classica brutta giornata, una delle tante per il protagonista, finirà per trasformare la vita di Ted in un vero e proprio girone infernale. Tutto avviene in sole 48 pagine, che scorrono veloci lanciandoci da una corda all’altra del ring, per poi colpirci duro, molto duro con le sue tinte “wrestling noir” e la buona caratterizzazione del personaggio principale.

Se la storia non è assolutamente male, ciò che colpisce ancora più forte è la parte estetica, Biagini e Englert formano un tag team da urlo, sfoderando in ogni tavola una combinazione letale di disegno ultra cinetico e colori POP, una finishing move degna della cintura. 

L’unica vera pecca di questo Hell Is a Squared Circle è il formato, che da una parte lo rende una scheggia impazzita da leggere tutta d’un fiato, ma allo stesso tempo finisce per chiudere troppo presto lo spazio a questa storia, che probabilmente avrebbe potuto crescere ancora di più con una decina di pagine extra.
Aggiungiamo inoltre che proprio lo stesso formato “spillatino” potrebbe rappresentare una piccola problematica per l’arrivo di questo prodotto qui da noi, difficile – ma non impossibile – che possa arrivare in una versione deluxe , magari in versione cartonata e con una nutrita dose di schizzi ed extra vari, ma qui sull’isola del fumetto di ComixIsland.it non perdiamo la speranza.

Non è il fumetto perfetto, ma se amate il wrestling e le storie un po’ noir, beh è un ottimo intrattenimento rapido.

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Marvel: da marzo 2023 una nuova serie di iconiche variant dedicate ai cattivi della casa delle idee

Previous article

Shockdom presenta Il Regista di Film Brutti che Vinse il Festival di Cannes

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics