ComicsMade in ItalyRecensioni

Out of the Box Vol 1: la recensione

0

Oggi qui sull’isola del fumetto di ComixIsland.it parliamo di un progetto particolare, che come sito abbiamo finanziato durante la sua campagna su KickStarter e che siamo felici sia riuscito a trovare il suo giusto approdo.

Parliamo del progetto Out of the Box  una rivista di storie a fumetti, con una cura particolare dedicata alla scrittura. Il loro proposito dichiarato è quello di realizzare delle storie mature, intelligenti, interessanti e ricche, che lascino qualcosa di persistente dopo la loro lettura.
L’ambizioso progetto iniziato dal team di Out of the box prevede uscite in formato americano, da circa 110 pagine (il primo volume ne ha circa 140 contando gli extra)  nei quali raccogliere ben 5 serie, divise in capitoli da 20 tavole a volume per un totale di 10 volumi inizialmente previsti.
Come potete immaginare si tratta di un idea decisamente intrigante e, come già scritto, molto ambiziosa visto il panorama italiano e l’idea di racchiudere in una sola scatola quelle che si presentano come storie sulla carta molto diverse, che abbracciano un ventaglio esteso di generi e stili, che cogliamo l’occasione per presentarvi

IL VECCHIO E IL TESORO DEI TESORI

Scritto da Francesco Stefanacci, disegnato da Eleonora Dea Nanni.

Un vecchio Maestro a cavallo tra il XIX e il XX secolo ha fallito la sua Missione e si è auto-esiliato in un’isola segreta nel triangolo delle Bermuda, cercando un modo per rimediare ai suoi errori.

In meditazione, riceve la visione del Tesoro dei Tesori, il segreto ultimo dell’esistenza. Sfortunatamente, si trova nello spazio profondo.

Con un improbabile equipaggio composto da vichinghi, antichi romani, guerrieri mongoli, astronauti, alieni e Amelia Earhart, recluterà quindi l’unico scienziato che forse sarebbe stato davvero capace di costruire un’astronave all’epoca: Nikola Tesla.

Un viaggio dal ritmo misurato in cui la riflessione e l’introspezione avranno l’ultima parola su ogni evento.

 

GHOST DANCE

Scritto da Matteo Parisi, disegnato da Elisa Di Virgilio.

1889, frontiera americana. La Ghost Dance dei nativi doveva essere un movimento pacifico, un modo per scacciare l’invasore bianco usando danze e riti corali. Ma dopo il massacro di Wounded Knee il rancore prende il sopravvento, e i riti aprono veri e propri squarci nella realtà. Energie sovrannaturali e mostruosità si riversano sulla frontiera, trasformando gran parte dell’America in una letale terra di nessuno. Per i coloni la conquista del west, ormai prossima alla fine, deve ripartire da zero. Nel mentre, a mezzo mondo di distanza, la catastrofe viene osservata con estremo interesse da una congrega di stregoni orientali…

Dieci anni dopo Castor, un pistolero anziano ma ancora letale, si muove nelle lande desolate della frontiera per chiudere un conto in sospeso. A sua insaputa è osservato da una misteriosa coppia di gemelli, decisa a radunare un gruppo di desperados per una missione impossibile: raggiungere il cuore della Cina per uccidere un dio.

IL LUPO AZZURRO E LA CERVA FULVA

Scritto da Giacomo Masi, disegnato da Marta Zaccarini.

Anno 1211. L’impero mongolo, dopo aver sconfitto la Xia occidentale, si appresta a sottomettere la dinastia Jin. Il nome di Gengis Khan è già pronunciato con terrore dai suoi nemici e con ardore dai suoi alleati. La popolazione mongola comincia a reputarlo una sorta di divinità, e in quanto tale innumerevoli guerrieri e intere tribù cominciano a radunarsi sotto il suo stendardo.
Tra di loro si trovano il vecchio sciamano Oyun e la sua giovane apprendista, Saikhan. Durante il loro lunghissimo viaggio, i due andranno alla ricerca di loro stessi e della natura del loro popolo, forgiando legami indissolubili all’interno dell’immensità della steppa.

IL ROTOLO DI RAME

di Brian Freschi, disegnato da Zeno Colangelo.

Su uno dei molti pianeti meccanici che ospitano ciò che resta dell’umanità dopo lo Sconvolgimento, vive Tempura, un collezionista di tesori, ladro senza dignità ma dalla cultura immensa, con la missione di trovare e vendere al mercato nero antichi manufatti di memorie avvolti nella leggenda.

Assunto da John Allegro, famoso avventuriero e cacciatore di tesori che dal 1962 ha dedicato l’esistenza alla ricerca dei tesori del Rotolo di Rame, antichissimo rotolo palestinese che narra di ricchezze infinite in sessantaquattro luoghi della Palestina, decide di partire per una nuova avventura, inconsapevole che i tesori non sono ciò che davvero si pensa, e che racchiudono un segreto legato alla memoria della Terra, capace di condizionare spiritualmente non solo i meccanismi intricati che tengono a galla quel pianeta ormai alla deriva, ma anche il passato di ogni terrestre.

Un segreto che ha il volto di una misteriosa bambina.

PROGETTO COLIBRÌ

di Francesco Stefanacci, disegnato da Giulia D’Urso.

Durante una missione in una misteriosa struttura, l’agente speciale Dana viene esposto a un gas di origine ignota. Inizialmente sembra non avere effetti collaterali, poi Dana si scopre incinta.

Nei nove mesi di gravidanza – mentre Dana dovrà adattarsi e scoprire una maternità e una femminilità che non avrebbe mai pensato fosse adatta a lei – suo figlio manifesterà incredibili poteri psichici, creando di fatto un essere duale che è l’agente speciale perfetto, necessario per sgominare l’organizzazione malvagia che ha creato questo e altri esperimenti ben più inquietanti.

Avendo potuto leggere solo il primo volume – l’unico disponibile per ora – è difficile dare un giudizio reale su queste storie (quasi impossibile dopo sole 20 tavole), ciò che ci ha colpito è comunque la qualità generale del prodotto ideato e realizzato da questo team e da Space Otter.
Ovviamente, come avete letto qui sopra si tratta realmente di opere di natura molto diversa, che spaziano dall’avventura spaziale allo sci-fi, passando per le terre dell’impero mongolo, difficile che tutte e 5 siano perfettamente nelle corde del lettore allo stesso modo, ma sicuramente durante la lettura troverete quella più vicina al vostro palato e quella sarà la vostra via, quella storia che vi catturerà e vi farà venire voglia di leggerne ancora ( no, non vi rivelerò quella che ha catturato la nostra attenzione)

Qui sull’isola non vediamo l’ora di proseguire la nostra immersione dentro la scatola, per vedere cosa ne uscirà fuori, non possiamo che consigliare anche a voi di fare lo stesso, invitandovi come sempre a supportare questa e le altre realtà del panorama indipendente del made in Italy del fumetto ( ma anche di quello estero se avete meno problemi con la lingua)

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Edizioni BD presenta Dolores – La nuova graphic novel di Micol Arianna Beltramini e Francesca Ciregia

Previous article

Marvel: annunciato il crossover SINS OF SINISTER

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics