ComicsMade in ItalyRecensioni

Cronache di Amebò: la psichedelia di una creazione

0

Momenti di noia, tutti prima o poi siamo “costretti” a viverli.
Qualcuno accende la TV iniziando un frenetico zapping, surfando attraverso migliaia di programmi e canali disponibili, altri invece si siedono davanti al proprio PC oppure si distendono sul divano con il fedele smartphone nella mano pronto a sbirciare i social oppure, decidono di  aprire il sempreverde Youtube.
Esiste però una terza categoria di persone, quelle che per noia decidono di creare un intero pianeta che si presenta come sgangherato agglomerato abitato da alieni pazzi e sconclusionati.
Proprio di questo parla  il nostro fumetto, l’opera d’esordio di Valo, Valentina Patete (Isernia 1990), edita in Italia della Eris Edizioni.

Dopo la laurea decide di iscriversi alla Comix di Napoli, (scuola italiana di fumetto), conclusi i tre anni di corso inizia un progetto grafico con una collega/amica/ex compagna di corso (Francesca Pannone): Le Sorelle Caos.
Nel 2017 arriva finalmente la sua grande occasione, il bando dell’Arf Festival.
Grazie ad esso viene scelta per presentare un progetto alla Eris Edizioni che, avendo apprezzato tanto il lavoro, decide di offrirle un contratto per la pubblicazione della sua idea.

Il Dottor Trap, stanco e avvilito dalla solita routine terrestre decide di partire alla volta dello spazio profondo con il solo scopo di creare qualcosa, un nuovo mondo, un passatempo che finalmente lo aiuterà ad andare oltre l’insofferenza.
Così, dopo aver “preso in prestito” un veicolo spaziale dalla C.I.A (Cose Incredibilmente Accazzo), si ferma in un punto apparentemente deserto del cosmo, nel quale con l’energia della sua POWA, una pistola a raggi, irradierà una “amebina”.
In questo neonato teatro si svolgono le vicende di alcune delle più singolari e strambe creature che la galassia abbia mai visto: gattoni giganti, alieni ubriachi, super eroine che si trasformano grazie a strane sostanze, esseri dalle sembianze impossibili che si divertono a fare festa e sesso, mangiarsi una zuppa, andare alla ricerca di tesori ma soprattutto proteggere questo mondo fantastico da chi vorrebbe distruggerlo o appropriarsene indebitamente.

In questo fumetto l’autrice ci propone un affresco assolutamente pop, stracolmo di colori vividi e psichedelici caratterizzati anche da una poetica surreale e fantastica.
Creature immaginifiche che sembrano essere il frutto di viaggio lisergico e  che si muovono fluidamente in un imaginario comico e demenziale.
Il tratto dell’artista, come detto in precedenza, è indubbiamente particolare e “pazzo”, pur mantenendo delle sue peculiarità quali ad esempio l’utilizzo di colori brillanti e vividi, nonché una peculiare personalità che fa trasparire un mix di elementi che è possibile ricondurre ad altri giovani artisti del panorama italiano con un pizzico di psichedelia canadese.
Le forme mostruose e grottesche create da Paolo Cammello, i mostri e la crudeltà presenti nelle opere di Luciop e il tema spaziale del nuovo mondo presente nelle opere di Jesse Jacobs.
Insomma, un pot-pourri di pop lisergico che porta una ventata di freschezza e innovazione nel panorama del fumetto nostrano.

In ogni episodio di cui è composta l’opera, Valo ci accompagnerà per le strade di Amebò, una passeggiata che ci permetterà di conoscere i suoi innumerevoli e particolari abitanti.
Non potremo fare a meno di affezionarci a loro né tantomeno di seguirne le vicende fino alla risoluzione dei casi che aleggiano sulla nostra storia.

Insomma, se siete alla ricerca di qualcosa di nuovo, qualcosa che non rifletta i soliti e classici stilemi della narrativa a fumetti italiana, non vi resta che tuffarvi in quest’opera.
Un fumetto che siamo certi riuscirà sicuramente a stupire anche i più scettici tra i lettori.
Non fatevi spaventare della particolarità e della stranezza di questo titolo.
Leggetelo, non ve ne pentirete.

Come dice l’autrice:
“Non è necessario chiedersi il perché: per arrivare a sapere qualunque cosa bisogna solo rilassarsi.”

 

Marvel: 8 annunci per dare forma al futuro della casa editrice

Previous article

 Shockdom presenta : Dante – La Divina Commedia Classica e a Fumetti – Somma Edizione”

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics