ComicsMade in ItalyRecensioni

“La ricerca del silenzio”: la necessità di schiarirsi le idee

0
[themoneytizer id=20698-1]

“Perché devo essere così sotto pressione?”

Chi di noi non lo è mai stato?
Ognuno prima o poi nella sua vita si è fatto delle domande:
“Cosa farò da grande?”
“Adesso che ho finito la scuola, quale università dovrei scegliere?”

“Voglio proseguire con lo studio o mettermi subito a cercare lavoro?”
Sono molti i quesiti che ogni individuo prima o poi è costretto a farsi, volente o nolente.

“La ricerca del silenzio”, opera prima di Mihai Rotari, ci racconta proprio questo: il disagio di un ragazzo travolto dagli eventi che non sa come venirne fuori.
In questo fumetto seguiamo le vicende di due giovani provenienti dalla provincia torinese, Riccardo e Lorenzo, che all’indomani dell’esame di maturità di Riccardo decidono di prendere zaini e tende e partire alla volta della Svizzera.
L’autore, grazie ai suoi disegni incredibilmente evocativi, ci consegna un Nord Italia lussureggiante e ricco di natura, oltre che pieno di persone di buon cuore pronte ad aiutare i nostri due protagonisti.
Nelle tavole dell’artista sono presenti quasi esclusivamente colori pastello e le figure risultano quasi deformate, come se il viaggio e l’esperienza siano più importante di qualsiasi problema che la vita o il fato metta sul nostro cammino.

Prima o poi tutti abbiamo bisogno di cambiare aria, spesso ci sentiamo soffocare da tutto quello che ci circonda, il bisogno di fuggire si fa impellente.
Le responsabilità, i dubbi, il non sapere cosa voler fare nella vita, tutti argomenti che ci mettono con le spalle al muro.
Non possiamo deludere i nostri cari, contano su di noi, hanno investito tanto nel nostro futuro, saremmo degli ingrati.
Allora cosa fare?
Dobbiamo “sottostare” al volere altrui e permettergli di scegliere il nostro futuro?
Certo che no, ognuno di noi è dotato di raziocinio e capacità decisionali, il nostro unico pensiero deve essere la nostra felicità e il nostro benessere, sotto qualsiasi forma lo desideriamo.
L’università non fa per voi?
Non è obbligatorio farla anzi, rimboccandovi le maniche sarete perfettamente in grado di fare altro nella vita.
Non volete seguire le orme dei vostri genitori o dirigere l’attività di famiglia?
Allora non fatelo, nessuno vi obbliga a seguire una strada già tracciata per voi, iniziate a lavorare e scegliete voi il vostro futuro.
Indipendentemente dalla miriade di scelte che la vita ci mette davanti, dobbiamo tenere presente che solo noi siamo artefici del nostro destino, le nostre scelte creano noi stessi. Non abbiate timore di esprimere i dubbi e le paure che vi attanagliano, siate sinceri con voi stessi e chiedetevi cosa davvero volete fare della vostra vita.

Come possiamo pretendere altrimenti che chi abbiamo difronte possa comprendere a pieno come ci sentiamo e cosa proviamo?

I nostri due protagonisti sono ragazzi come tanti: giocano al computer, coltivano i loro hobby e cercano di essere sempre presenti l’uno per l’altro.
Purtroppo spesso questo non è sempre sufficiente, molte volte siamo comunque portati a trattenere i nostri sentimenti per paura del giudizio o dell’incapacità di trasmettere cosa proviamo
Molto spesso pensiamo:
“Sono ridicolo, sicuramente mi prenderà in giro”.
“Non voglio disturbare, avrà sicuramente i suoi problemi a cui pensare”.
“Parlare non serve a nulla, pur facendolo i problemi non scompaiono o non si attenuano”.

Questo slice of life è in realtà un invito, un’esortazione a non fare come uno dei protagonisti che si attribuisce colpe inesistenti .
Sicuramente anche lo stesso autore ha dovuto fare i conti con questa problematica, l’opera per certi versi sembra uno spaccato di quello che gli è successo in un passato non troppo lontano.
Trovate la vostra strada, non siate i principali nemici di voi stessi.
Gli amici, la vostra famiglia e qualsiasi altro affetto  vicino a voi è lì per aiutarvi.
Permettetegli di farlo, aiutateli ad aiutarvi.

Se siete alla ricerca di una storia semplice e di vita vissuta allora non potete farvi scappare questa nuova pubblicazione da parte di Shockdom per la collana Manfont.

[themoneytizer id=20698-23] [themoneytizer id=20698-16] [themoneytizer id=20698-28]

ANGEL + SPIKE vol. 3 – TUTTI I MIEI DEMONI esce giovedì 15 luglio – giugno 2021

Previous article

Marvel – in arrivo X-Men: The Onslaught Revelation

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics