MangaRecensioni

Sing “Yesterday” for Me: recensione del primo volumetto

0
[themoneytizer id=20698-1]

È più difficile trovare il proprio posto nel mondo o essere ricambiati dalla persona di cui si è innamorati? Rikuo, protagonista del malinconico Sing “Yesterday” for Me di Kei Toume, si trova in una situazione di immobilità, mentre non riesce a compiere un passo né in direzione dell’età adulta, né verso l’amore.

Sing "Yesterday" for Me

Il ragazzo ha concluso da poco il suo ciclo di studi universitari, ma ancora non ha trovato un impiego. Per vivere si accontenta di svolgere dei semplici lavoretti part-time, che gli consentono di pagare l’affitto e le spese quotidiane.

Il motivo per cui un ventenne debba già sentirsi un fallito è da ricercarsi nel modo in cui è strutturata la società giapponese: i laureandi cominciano a fare colloqui quando ancora non hanno conseguito il titolo e, praticamente, escono dall’università ed entrano in azienda senza quasi prendere un attimo di respiro.

Per questo Rikuo, che non si è mai particolarmente interessato al post laurea e continua a vivere alla giornata, viene percepito come una sorta di fallito, e lui stesso si sente in un limbo poiché da un lato la sua vita non gli sembra tanto male, ma di contro si sente in colpa e inadeguato di fronte agli amici e alla famiglia.

Nella sua pallida quotidianità irrompe l’uragano Haru, una bellissima ragazza che se ne va in giro con un corvo sulla spalla e sembra avere un debole per Rikuo da tantissimo tempo…

Peccato che il nostro sia innamorato – apparentemente non corrisposto – della ex collega universitaria Shinako, verso la quale nutre anche un grosso complesso d’inferiorità, perché lei ha cominciato la sua carriera da insegnante mentre lui non sa ancora cosa fare del suo futuro.

I sentimenti sono dunque protagonisti indiscussi in Sing “Yesterday” for Me, manga in 11 volumi di Kei Toume. La serie – di cui Ronin Manga aveva pubblicato i primi 4 tankobon – è stata di recente rilanciata da Planet Manga. Il primo capitolo era stato distribuito gratuitamente in occasione del Free Comic Book Day 2020, mentre per il lancio ufficiale Panini ha fatto uscire nello stesso mese sia il primo che il secondo volume, anche in versione pack con cartolina in regalo.

Sing “Yesterday” for Me è una lettura non banale sull’amore, la maturità e la ricerca di sé stessi, disegnato con un tratto accattivante e retrò – parliamo comunque di fine anni Novanta – dal quale è stato tratto anche un anime attualmente disponibile su Crunchyroll. Veramente adorabile!

 

 

[themoneytizer id=20698-23] [themoneytizer id=20698-16] [themoneytizer id=20698-28]

SOLO LEVELING N. 1: Svelata la cover della limited edition

Previous article

FIRE POWER vol. 2 – FUOCO AMICO di Robert Kirkman e Chris Samnee esce in libreria e fumetteria giovedì 20 maggio

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Manga