ComicsMade in ItalyNews

Arriva Samuel Stern: Da novembre 2019 L’incubo ha un nuovo avversario

0
Samuel Stern

La vita a Edimburgo, nel 2019, scorre normale e tranquilla.

Ma la realtà è simile a un fragile guscio d’uovo e basta poco per intravedere, nella quotidianità, sprazzi di altri mondi, ben più tenebrosi del nostro. Succede, quando il destino ti fa dono di una sensibilità particolare e della capacità di leggere nel cuore nero degli uomini.

Storicamente, la capitale scozzese è piena zeppa di cimiteri, mausolei, cripte, torri in rovina o restaurate, sotterranei, vicoli affollati di presenze, antiche maledizioni, oscurità tangibili. E’ in questo scenario che agisce SAMUEL STERN.

Samuel è un libraio specializzato in testi molto particolari; ha un fiuto che lo caccia sempre nei guai e gli fa passare le giornate a rincorrere i fantasmi dell’Edimburgo sotterranea; si scontra con mostri più o meno materiali e, soprattutto, conosce una via d’accesso particolare all’Ombra delle persone, quell’angolo dell’animo umano capace di generare Demoni. 

Creato da Gianmarco Fumasoli e Massimiliano Filadoro, “Samuel Stern” rappresenta una nuova scommessa per l’editoria a fumetti italiana e punta a diventare un nuovo protagonista del tuttora vitale mercato delle edicole.

E’ un fumetto horror, nato dalla passione di uno staff di giovani autori della factory Bugs Comics e si propone l’ambizioso obiettivo di rivitalizzare il format del  “fumetto popolare”, una formula che tanti successi ha prodotto, nella storia del  fumetto italiano, proprio grazie alla distribuzione in edicola.

Le storie che saranno proposte ogni mese si baseranno su un impianto solidamente orrorifico, presentando un universo narrativo che lascerà ampio spazio all’esplorazione di ansie e ossessioni legate al nostro tempo.

 

IL PROTAGONISTA

Samuel Stern ha 37 anni. Alto 1,80, di corporatura robusta, barba e capelli rossi, voce profonda. Di solito indossa t shirt, jeans, sneakers e un giubbotto con il cappuccio felpato. Guida una moto, una Honda CB 750 del 1971. Vive a Edimburgo, al numero 10 di Victoria Terrace. Possiede una piccola libreria per collezionisti e appassionati, la Derryleng Bookshop, che gestisce insieme al socio Angus Derryleng. 

Samuel tratta edizioni rare e ha una cultura bibliofila non indifferente. Questo suo lavoro lo vede viaggiare spesso per valutazioni di libri d’antiquariato e di librerie di privati, per la vendita o l’acquisto di libri importanti anche per conto terzi. E’ colto e conosce l’arte, ma apprezza anche il gusto popolare dei pub, delle strade. Pratica il pugilato amatoriale. 

Ha alle spalle un’infanzia relativamente tranquilla, nella quale ha imparato a sviluppare una forte curiosità e un’attrazione innata verso l’oscurità e tutto ciò che è proibito. Fondamentalmente refrattario alle istituzioni, non ha un buon rapporto col potere costituito. Ha un’attenzione particolare per chi viene isolato dalla società e crede nelle seconde possibilità. Possiede un istinto virato al nero nel riconoscere il lato oscuro che si annida nelle persone e, allo stesso tempo, coltiva un’empatia innata per i reietti, quelli che sono stati allontanati dalla società. Questa risonanza con il lato oscuro è il suo vero “potere”. Samuel “sente” l’Ombra delle persone, ovvero tutto ciò che queste hanno rimosso nel proprio subconscio, che non vogliono o possono esprimere e di cui hanno paura: desideri indicibili, terrori, voglie insane, impulsi aggressivi, ma anche insperati atti di coraggio e slanci sepolti in esistenze ordinarie. 

L’Ombra è il luogo dove c’è tutto il rimosso. È tutto quello che la Società rifiuta, per la sua stessa sopravvivenza. Ed è il luogo dove si generano i Demoni.

Stern “parla con i demoni”. E questa attitudine lo rende piuttosto cinico. Una propensione che viene, però, bilanciata da un atteggiamento ironico.
 E’, di fatto, una sorta di demonologo. Avverte la presenza di infestazioni demoniache o di luoghi od oggetti che hanno avuto a che fare con un demone. Comunicando con i demoni ne riesce a comprendere scopi e desideri. E in questo ‘dialogo’ cerca di individuare l’ossessione originaria, la forza che ha creato l’Ombra dalla quale ha preso forma il Demone stesso. Più che un esorcismo, quella di Stern è una sorta di investigazione: non può confrontarsi con il Demone se non conosce la storia del posseduto. Solo così arriva a comprendere il momento in cui l’Ombra lo ha generato.

LE STORIE

Gli episodi della serie vedranno il protagonista coinvolto in varie avventure, che avranno un leit motiv soprannaturale.

Nelle zone della Scozia e delle Isole Britanniche, come un terremoto che si espande da un epicentro, si amplifica un’inconsueta attività demoniaca e soprannaturale. Le sicurezze delle varie nazioni tendono a nascondere particolari inspiegabili per non turbare l’opinione pubblica ma, lentamente, le cose stanno cambiando, prendendo una piega “apocalittica” sempre più allarmante. Stern non è famoso ma il suo coinvolgimento in vicende salite alla ribalta della cronaca hanno reso il suo nome non del tutto sconosciuto. I modi con cui viene chiamato in causa sono diversi: a volte è la polizia di Edimburgo a ingaggiarlo come consulente “esoterico”, quando si trova ad affrontare casi bizzarri che hanno a che fare con il mondo del satanismo o dell’occulto.
 In altre occasioni è la Chiesa stessa a rivolgersi a lui, grazie alla sua amicizia con Padre Duncan. 

Samuel è un “demonologo”, ma non è un esorcista nell’accezione classica del termine. Quel ruolo, spesso, spetta a padre Duncan e alla sua fede. Nel corso delle storie, sarà anche la sua professione di esperto di libri antichi a innescarne il coinvolgimento. Nell’affrontare casi soprannaturali e nello specifico demoniaci Stern è mosso da una motivazione personale che va al di là di quella del “buon samaritano” o della curiosità scientifica. In lui vive un’ossessione sotterranea, non esibita, ma sempre presente che forse nasce da un episodio del suo passato, la morte della moglie.

I PERSONAGGI COMPRIMARI

PADRE DUNCAN O’CONNOR

E’ un prete cattolico di origini irlandesi. Corpulento, 60 anni ben portati, muscoli ancora allenati dalla palestra. Confidente e migliore amico di Samuel, ha con lui un legame molto forte. Il loro punto di vista, spesso differente nei confronti del nemico che si trovano ad affrontare in coppia, li aiuta a risolvere anche i casi più intricati. Duncan è un prete tradizionalista e conservatore ma questo non significa che sia bigotto. Ha fede nei principi della chiesa e ha una visione decisa del bene e del male. 

PENELOPE CAMPBELL (DETTA PENNY)

E’ la proprietaria di un’officina dove ripara auto d’epoca e motociclette. È la migliore amica di Stern ed è un meccanico migliore di lui. Penny ”sente” i motori con un istinto quasi soprannaturale, “parla” letteralmente con le auto e le moto che aggiusta, dando a ciascuna una personalità specifica. Quando non lavora nella sua officina, si occupa di volontariato alla mensa dei poveri di Edimburgo. Al lavoro le fa compagnia un gatto randagio di nome Berra, come Christophe Berra, centrocampista degli “Hearts” una squadra di calcio scozzese. Capita che Penny trascini letteralmente Stern allo stadio a vedere giocare gli “Hearts” oppure che guardino la partita al pub sotto casa di Samuel, anche se lui non ne ha mai voglia. Penny è una persona vitale, ironica e divertente.

ANGUS DERRYLENG

Amico e socio di Stern, è comproprietario della libreria Derryleng Books. Di origini canadesi, è stato professore di letteratura britannica all’Università di Buenos Aires, dove ha frequentato la crème degli scrittori argentini. Tra questi Jorge Luis Borges, che lo ha contagiato con la passione per gli scacchi, i labirinti, gli antichi codici di decrittazione e le bibliografie fantastiche. Angus è coltissimo, parla fluentemente varie lingue, comprese quelle morte. È un avido collezionista, oltre che di libri, di antiche mappe, molte delle quali “impossibili”, ovvero raffiguranti continenti leggendari, come Atlantide, o luoghi inventati da scrittori, o forse visti dagli stessi in particolari stati di coscienza. Arguto, ironico, sensibile e introverso, Angus è dotato di un’intensa energia interiore, e il suo luogo preferito, il suo athanor, è la Libreria.

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Edizioni Star presenta JUNJI ITO BEST OF BEST – SHORT STORIES COLLECTION

Previous article

Symbiote Spider-Man: Alien Reality: Peter diventa stregone supremo?

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics