ComicsNews

Wolverine:  Jordan Jordan dice la sua sulla sovraesposizione di Logan

0

Negli ultimi anni il personaggio di Wolverine ha goduto di una grandissima visibilità, troppa secondo molti. Negli anni infatti il mutante artigliato è comparso in praticamente tutte le testate della casa delle idee, non trovando pace nemmeno nella tomba.

La Marvel infatti ha colmato il vuoto risultante dalla scomparsa dell’originale con una miriade di personaggi correlati, pescando da universi alternativi – Old Man Logan e Ultimate Wolverine– oppure da cloni – X-23 e Honey Badger – riempiendo pagine su pagine di artigliati, fino a rendere necessario una riduzione di questi “segnaposto” e il lungo processo che ha riportato Logan fra i vivi.

La paura dei fan però è quella che ora la casa delle idee ricominci a proporre il ghiottone in ogni salsa, facendolo saltellare di gruppo in gruppo come in passato .
L’editor mutante Jordan Jordan ha però spiegato che la casa editrice non ha intenzione di cambiare politica

E’ la prima volta che ne sento parlare. No, sul serio, ovviamente lo sappiamo. Ma penso esista un metodo piuttosto semplice per determinare quando un personaggio è presente in troppi fumetti: i lettori si stufano e smettono di comprare. Se avere Wolverine in un fumetto non aumenterà le vendite, allora lo vedrete meno in giro. Non credo siamo vicini a quel punto.

Lo capisco: ci sono milioni di storie con Wolverine e solo un paio con Maggott, quindi i fan dei Maggott sono, tipo, “perché Wolverine sta rubando spazio al mio personaggio?!?” Ma penso di aver parlato di questo in un’edizione precedente: i personaggi compaiono in maniera esponenziale. Wolverine è popolare e quindi è in più storie, essere in più storie significa aumentare gli acquisti dei lettori, e l’aumento degli acquisti rende il personaggio più popolare. Sempre più suoi ammiratori significa anche più suoi scrittori, perché questi lo apprezzavano da lettori. E immagino che se non ti piace un personaggio che sta crescendo in quel modo sarai contrariato al riguardo, e lo capisco. Ma penso che dopo quasi 45 anni di Wolverine come frontman degli X-Men, penso che possiamo dirci abbastanza sicuri che non se ne andrà presto.

Non ci rimane che scoprire cosa la casa delle idee ha in serbo per Wolverine e dove il mutante apparirà, sopratutto quando e se avrà nuovamente una testata a lui dedicata

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Lucca Comics & Games 2019: fra gli ospiti di Piazza Star Comics anche Nicolas Petrimaux

Previous article

MAID-SAMA! MARRIAGE in uscita per Planet Manga

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics