Site icon ComixIsland

Lucca Comics & Games 2023 – TOGETHER, To get to LUCCA COMICS & GAMES

Che cosa spinge ogni anno centinaia di migliaia di persone a riunirsi nella città di Lucca per celebrare la passione per il gioco, il fumetto, i manga, il cinema d’animazione, le serie tv, la narrativa fantasy? Probabilmente il fatto che “la felicità è autentica solo se condivisa”, come affermava, parafrasando Lev Tolstoj, il protagonista del film Into the Wild.

In un mondo in cui la tecnologia ci spinge sempre più al culto del sé e al distacco dagli altri, il valore della condivisione delle esperienze trova nella cultura pop una potente e vitale forma di espressione. Ecco perché Lucca Comics & Games, consapevole di questa necessità di connessione, ha scelto proprio TOGETHER (“insieme”) come tema dominante per l’edizione del 2023.

È un invito a riscoprire il valore della comunità e della condivisione delle proprie passioni, in un viaggio avventuroso che non è dissimile da quello compiuto dai nostri personaggi preferiti nei fumetti, nelle serie tv e nei giochi da tavolo. E del resto, nelle narrazioni contemporanee, è proprio il senso della collettività il cuore pulsante che dà vita a opere straordinarie. Ogni opera a fumetti è spesso il risultato del talento combinato di autori, disegnatori, sceneggiatori, letteristi e coloristi, che lavorano insieme per dar vita alla storia in grado di rapirci il cuore. E che dire del cinema o del videogioco, arti collettive in cui registi, game-designer, attori, concept artist e una moltitudine di professionisti danzano all’unisono per creare nuove magie sui nostri schermi? Che l’uomo sia animale sociale lo aveva già capito Aristotele. Che divertimento, felicità e passione siano meglio in compagnia ce lo hanno detto non solo Sean Penn o Tolstoj ma anche Ash Ketchum, che nel quarto film dei Pokémon afferma baldanzoso: “Sono noto come amante del divertimento… ma per condividerlo! Così il gusto raddoppia, anzi triplica!”.

In un mondo definito dal modo in cui lo sguardo verticale del selfie ci obbliga a guardarci ossessivamente in uno specchio nel quale non c’è posto per gli altri, Lucca Comics & Games si propone come una visione di comunità necessaria e rigenerante. Soprattutto, una “comunità delle comunità”, un’oasi in cui appassionati di tutto il mondo si riuniscono insieme per condividere le proprie diverse passioni in un ambiente inclusivo e accogliente. Un’occasione per rompere le barriere dell’isolamento virtuale e riappropriarci del nostro potenziale sociale.

Abbiamo chiesto di rappresentare questa idea di Together a due talentuosi fratelli gemelli di origine israeliana, il fumettista Asaf Hanuka e l’illustratore Tomer Hanuka. La loro immagine cattura l’essenza del tema in modo unico ed evocativo; i personaggi raffigurati rappresentano le molteplici tribù che animano la vasta comunità del festival. Il making di questo lavoro e la loro opera, di ciascuno e in coppia, sarà illustrata in una doppia mostra a Palazzo Ducale.

“Together”, insieme, con lo scopo di arrivare ad una destinazione personale (“to get there”), a riunirsi (“to gather”), al tempo stesso mantenendo ognuno il proprio modo personale di essere. In questo senso, l’immagine diventa un’ode ai molteplici modi di condividere passioni e felicità celebrando al tempo stesso la diversità come fonte di ricchezza per la collettività. Perché come afferma Albus Silente: “siamo forti solo quanto siamo uniti, deboli solo quanto siamo divisi.”

Siamo entusiasti di accogliervi a Lucca Comics & Games 2023, dove saremo tutti insieme, nelle nostre differenze, per creare ricordi indimenticabili. Preparatevi per un’esperienza che unisce generazioni, culture e passioni, perché solo insieme possiamo rendere possibile l’inaspettato.

GLI AUTORI DEL POSTER E L’INTERPRETAZIONE DEL TEMA

Tomer e Asaf, una tribù di due. Qualunque sceneggiatore sa che un supereroe è nulla senza un’adeguata “origin story”. Ci vuole il casuale morso d’un improbabile ragno radioattivo per far nascere Spider-Man, la morte dei genitori per creare Batman, quella d’un intero pianeta per Superman. E spesso, grandi poteri sono accompagnati non solo da grandi responsabilità, ma anche da fragilità invincibili: la cecità di Daredevil, il cuore malato di Tony Stark, l’aspetto da sfigato di Clark Kent.

Nella “origin story” di Tomer e Asaf Hanuka c’è un paese ricco di bellezza e storia quanto segnato da tensioni e guerre: Israele. I due fratelli gemelli crescono, per dirla con le loro parole, come una “tribù di due persone”, e scoprono il loro superpotere grazie all’incontro casuale con una manciata di grandi del fumetto. Non servono ragni radioattivi: bastano le tavole Marvel, le visioni manga di Katsuhiro Otomo e la linea chiara ineffabile di Jean “Moebius” Giraud a spingerli sulla strada del fumetto e dell’illustrazione. Lo fanno con storie personali e tempi diversi, l’uno (Asaf) lavorando in patria e pubblicando per il mercato europeo; l’altro (Tomer) cercando fortuna negli Stati Uniti, e trovandola anche grazie alle copertine realizzate per il New Yorker, il traguardo ideale per ogni illustratore.

Negli anni in cui seguono ognuno il proprio diverso percorso, i due gemelli non perdono il contatto continuo, collaborando su fumetti (Il Divino sui testi di Boaz Lavie), concept art per l’animazione (Valzer con Bashir di Ari Folman), e su progetti personali artistici (Moodies). Il loro superpotere è il disegno, e lo stile di entrambi è figlio delle mille contaminazioni del presente, basato sulla semplicità apparente della linea chiara francobelga unita alla sensibilità digitale che mescola videogame art, anime e riferimenti alle avanguardie del Novecento. Sono entrambi prolificissimi e versatili, capaci di passare senza soluzione di continuità dai mondi fantastici dell’intrattenimento popolare alla tesa rappresentazione del reale.

Sarà perché, per dirla con Asaf, sono “nati in un paese in guerra”, per entrambi lo stile coloratissimo e pop si sposa a un sotterraneo sentire di tensioni e nevrosi. Asaf basa l’intera sua opera a fumetti The Realist sulla rappresentazione in forma onirica e potente dei propri malesseri, creando uno stile che lo renderà capace di raccontare l’assurdità della vita di Roberto Saviano in Sono ancora vivo, che presto diventerà un film d’animazione co-prodotto da MAD Entertainment e Lucky Red.

Tomer sviluppa uno stile in cui cromatismi acidi e personaggi che rigorosamente evitano lo sguardo in camera si mescolano all’amore sconsiderato per i classici della cinematografia. Macina premi con le sue copertine del Marchese De Sade per Penguin, con i suoi poster dedicati a Stanley Kubrick, e con le sue già citate copertine per il New Yorker. Crea composizioni sempre al limite della leggibilità, mescolando il virtuosismo con la reticenza, forte d’una palette riconoscibilissima e personale. Tanto personale d’esser facile preda delle reti neurali, che pretendono di emularne il segno distintivo.

Naturalmente, senza risultato: perché l’arte di Tomer, come quella di Asaf, è intrisa di dolente umanità, di quella tensione tra desideri contrari che ci rende capaci di condividere con gli altri le nostre emozioni. Ne è un esempio lampante l’immagine che i due hanno realizzato per il poster di Lucca Comics & Games 2023. Davanti al tema “Together” e al facile rischio di un’ode al “volemose bene” di facciata, i due hanno deciso di proporsi in una composizione che ha la ricchezza simbolica di una carta dei Tarocchi. Verso le torri di Lucca, avvolte da piante rigogliose e addobbate a festa, si muove un drago orientale che nasce come una linea di luce dal cielo e si annoda in un simbolo di infinito, a rappresentare la vastità delle storie e delle passioni condivise dai viaggiatori. Rappresenta l’arte, il disegno, la passione comune che unisce i visitatori e le visitatrici del festival, rappresentati come una banda di eterogenei personaggi. “Ci sono tanti modi di stare insieme” – afferma Tomer – “a volte si può anche stare insieme agli altri stando in disparte, soli con se stessi”.

In bilico tra rappresentazione figurativa e cromie astratte, tra la semplicità del reale e la complessità del pensiero – l’opera di Asaf e di Tomer rappresenta al meglio la capacità di raccontare la complessità del Reale raggiunta dall’illustrazione e dal fumetto. Sono Arti che solo una manciata di anni fa erano considerate “minori”, e che invece proprio grazie alla loro capacità di comunicare e coinvolgere la collettività hanno trovato un modo straordinario di diventare strumenti per leggere il mondo in cui viviamo, per orientare la nostra vita e guidare, ognuno nel proprio videogioco in prima persona, a una meta che esiste solo se la pensiamo insieme.

QUEST’ANNO, INSIEME A NOI: ECCO I PRIMI OSPITI

Il viaggio di un Maestro tra mostri, luci e tenebre dell’umanità. Tra gli annunci più attesi dal pubblico di lettori e lettrici, le prime novità legate al mondo del fumetto e dei manga, a partire da un ospite d’eccezione, che con la sua visione lucida e geniale è capace di raccontare attraverso opere visionarie le complesse sfaccettature del presente. Una capacità che è stata premiata da oltre 140 milioni di copie vendute in tutto il mondo e dalla consegna dei riconoscimenti più autorevoli e prestigiosi: dallo Shogakukan Manga Award passando per l’Eisner Award, e ben quattro Gran Guinigi vinti come miglior fumetto seriale nel 2004, 2010, 2012 e 2021 (per Monster, Pluto, Billy Bat e Asadora!). Stiamo naturalmente parlando di Naoki Urasawa, che ha scelto Lucca Comics & Games per la sua prima volta in Italia. Grazie alla collaborazione con Panini Comics, dal 2 al 5 novembre il Sensei incontrerà i fan in una serie di eventi e firmacopie.

Un vero Boy irlandese. Arriva invece direttamente da New York – ma è originario dell’Irlanda del Nord – il secondo, grande ospite di Lucca Comics & Games 2023, in collaborazione con Panini Comics e con SaldaPress: un artista intelligente, acuto, irriverente, intimamente legato agli anni ‘90 con il suo stile che mescola sapientemente ironia e spettacolo, anche estremo, pronto a sorprendere sempre il pubblico con le sue opere. Da Preacher e The Boys (entrambi adattati per la TV), passando per Hitman, Crossed, Marjorie Finnegan – Ladra temporale e Ribbon Queen, oltre alle serie di successo Punisher e Fury per Marvel, Garth Ennis ha cambiato per sempre il mondo del fumetto e a Lucca Comics & Games sarà possibile vedere dal vivo alcune delle sue tavole più iconiche, esposte in una mostra a Palazzo Ducale a lui dedicata. L’autore, che verrà per la prima volta nel nostro Paese, sarà presente in tutte le giornate di festival per incontrare lettori e lettrici in panel dedicati e sessioni di firme nei padiglioni Panini e SaldaPress.

Un capolavoro a fumetti va in scena. Nella sua continua ricerca di collisioni di linguaggi, Lucca Comics & Games ha creato nel 2017 il Graphic Novel Theatre, progetto ideato da Emanuele Vietina e curato da Cristina Poccardi, che in questi anni ha selezionato e prodotto le trasposizioni teatrali di grandi opere a fumetti italiane. Quest’anno la sfida che porta il festival a indossare i panni di produttore culturale e di contenuti inediti si fa ancora più emozionante perché per la prima volta sarà portata sul palco l’opera di uno straordinario autore internazionale: Blankets di Craig Thompson. Una storia autobiografica potente e romantica, in cui lo sviluppo di complessi rapporti famigliari si intreccia con la nascita di un amore esplosivo, capace di travolgere i lettori e ora anche gli spettatori che assisteranno a questo esclusivo progetto. L’adattamento e la regia sono affidati a Francesco Niccolini, già protagonista a Lucca dei graphic novel theatre Lucrezia Forever! e L’Oreste. Il debutto – in programma mercoledì 1° novembre al Teatro del Giglio – sarà accompagnato nel foyer da una mostra di tavole originali tratte dall’opera. E Rizzoli Lizard – che festeggia i suoi primi 30 anni di attività – porta a Lucca proprio il padre di questo seminale capolavoro: Craig Thompson, autore anche di Habibi e vincitore di due Eisner Awards e due Ignatz Awards, torna a Lucca dove presentò proprio Blankets vent’anni fa. “L’entusiasmo del pubblico fu travolgente – ricorda Thompson nell’introduzione alla nuova edizione italiana – nacquero anche delle amicizie che durano tuttora”.

Un autore che rompe gli schemi. Un esordio a soli diciassette anni, una carriera ricca di collaborazioni con i maggiori editori di comics americani, i più grandi esponenti del mondo della sceneggiatura e le più importanti produzioni cinematografiche e televisive: da oltre cinquant’anni Howard Chaykin trasferisce nelle sue storie la sua attitudine provocatoria e trasgressiva. Con opere che hanno fatto la storia del fumetto statunitense come Black Kiss, American Flagg!, Time2 e The Divided States of Hysteria ha dato vita in maniera magistrale a supereroi, prostitute, transessuali, veterani di guerra, musicisti jazz, cospiratori e a tanti altri personaggi che costellano una carriera come autore di fumetti – e non solo – vissuta sempre con rabbiosa fiducia nel potere dirompente della narrazione. Una narrazione che il pubblico potrà scoprire nella mostra a lui dedicata, allestita alla Fondazione Banca del Monte: un’ampia retrospettiva realizzata con opere non pubbliche di collezionisti italiani e alcuni dei suoi lavori più recenti. L’autore sarà presente al festival ospite di SaldaPress, che porterà tra gli altri l’Omnibus di Black Kiss, l’iconoclasta The Divided States of Hysteria contenente pagine inedite tra cui un finale alternativo e, in anteprima, il primo volume della trilogia Hey Kids! Comics! e Midnight of the Soul.

Il ritorno dei Giganti. Ci sono nomi che hanno segnato indelebilmente la storia del fumetto mondiale con le loro opere iconiche, plasmando l’immaginario collettivo con i loro personaggi senza tempo e Don Rosa sicuramente è uno di questi. Da molti considerato l’erede di Carl Barks, con la sua saga Saga di Paperon de’ Paperoni (The Life and Times of $crooge McDuck) ha conquistato negli Stati Uniti il prestigioso Eisner Award, e oggi torna a Lucca con Panini Comics, dopo la sua ultima partecipazione nel 2019 (a 24 anni dall’edizione del festival in cui aveva conquistato il Gran Guinigi come miglior disegnatore). Presente tutti i giorni di Lucca Comics & Games, il pubblico potrà conoscere l’autore statunitense nel corso di incontri e firmacopie.

Ma se si parla di superstar del fumetto americano, un altro nome è tra i primi citati da ogni appassionato di comics: quello di chi ha iniziato a lavorare nella “Casa delle Idee” a soli 23 anni, disegnando varie storie tra cui X-Men #1, il fumetto che ancora oggi detiene il primato di più venduto della storia. Torna a Lucca Comics & Games dopo 11 anni Jim Lee: disegnatore, scrittore e imprenditore che dopo aver lasciato la Marvel ha fondato la Image Comics, per approdare infine in DC per dedicarsi solo ed esclusivamente al disegno. La lunga e fruttuosa collaborazione con la casa editrice di Burbank ha dato vita a tavole iconiche come quelle di Batman: Hush, Superman: Per il domani e Justice League. Vincitore di svariati premi, tra i quali l’Harvey, l’Inkpot e il Wizard Fan, da maggio ha assunto una delle cariche più alte in DC diventandone President, Publisher e Chief Creative Officer. Dal 2 al 5 novembre i fan potranno incontrarlo e celebrarlo dal vivo a Lucca presso il padiglione Panini, nel suo primo viaggio all’estero nel suo nuovo ruolo.

100 anni di Dino Battaglia. A un secolo dalla sua nascita e a quarant’anni dalla sua scomparsa, Lucca Comics & Games sceglie di celebrare uno dei Maestri assoluti del fumetto, l’artista veneziano Dino Battaglia, con una mostra allestita nella Chiesa dei Servi, realizzata grazie alla preziosa collaborazione di Pietro Alligo, edizioni Lo Scarabeo e Giuseppe Battaglia. Come testimonia questa esposizione, divisa nei macrotemi fondamentali – l’avventura e guerra, il religioso, il fantastico-metafisico-fantascientifico, il favolistico – il disegno di Battaglia (che a un certo punto è servito nella maniera più consona dei colori di sua moglie Laura) si accosta a vicende e personaggi più disparati, che siano il Golem

di Gustav Meyrink, i racconti dell’orrore e del mistero di Edgar Allan Poe, le fantasie inquietanti di Howard Phillips Lovecraft oppure la vita di San Francesco o di altre figure religiose della tradizione cristiana. Immagini contraddistinte dal suo tratto etereo, conturbante oppure delicato e soffuso, ideale per trasmettere messaggi di pace e fratellanza. Un tratto “fuligginoso” che rende la sua opera sempre nuova da scoprire, da studiare e ammirare.

LA PASSIONE: VERA ANIMA DEGLI ANIME

Creamy Celebration. Non possono mancare le celebrazioni per il quarantennale dell’Incantevole Creamy in collaborazione con lo Studio Pierrot e con Yamato Video e ArteZeta: si parte con una mostra unica allestita alla Japan Town. Grazie al contributo dei maggiori collezionisti italiani, la mostra propone un viaggio nei ricordi: dagli schizzi preparatori, ai disegni, artbook, oggetti magici, produzioni audio e video fino all’esibizione dei costumi più iconici. E con una curatrice d’eccezione: Giorgia Vecchini, grande esperta nerd che detiene tuttora il Guinness World Record per la più grande collezione al mondo dedicata all’amata maghetta. Altro momento clou sarà il raduno nazionale di cosplay a tema Creamy (e Yu, Toshio, Posi e Nega, Jingle Pentagramma, Duenote, Pinopino…): l’appuntamento è per sabato 4 novembre, partenza dal Giardino degli Osservanti, pronti per sfilare per le vie della città.

TOEI Animation e Lucca Comics & Games ancora insieme. Dopo lo straordinario successo delle celebrazioni esclusive di One Piece Film: RED della scorsa edizione, TOEI Animation torna anche quest’anno a Lucca Comics & Games. Al centro degli eventi dell’edizione 2023 non ci sarà solo la ciurma di Luffy, con tantissimo engagement dei suoi fan, ma un vero e proprio evento TOEI Animation, con molte sorprese e contenuti che verranno svelati prossimamente dallo storico studio di animazione.

IL FANTASTICO DALL’ARGENTINA ALLA COREA, PASSANDO PER LUCCA

Royo: l’arte è questione di famiglia. Considerato il più influente artista europeo del suo genere, Luis Royo torna a Lucca Comics & Games e lo fa con una mostra in Palazzo Ducale dedicata alla sua arte fantastica. I suoi lavori di stampo fantastico ed erotico lo hanno reso uno dei più importanti artisti contemporanei del suo campo. Ha esposto in molte mostre e i suoi libri sono diventati dei punti di riferimento per molti artisti successivi e nel 2016 ha lasciato l’impronta delle mani per la Walk of Fame di Lucca Comics & Games. Nel percorso della sua straordinaria carriera, non può però mancare il lavoro svolto insieme al figlio Romulo, uno dei talenti più cristallini fra gli artisti contemporanei. Due generazioni a confronto che si avvicinano fino a creare un’unica immagine utilizzando le tecniche più amate da ognuno dei due artisti. L’espressività delle guerriere e le visionarie città futuristiche si fondono con le architetture della Galleria Ammannati, una comunione di tecniche e di visioni che stupiranno i visitatori dell’esposizione dedicata ai Royos.

Fantasy Art Fiesta, dalla Spagna all’Argentina. Luis e Romulo Royo saranno ospiti del festival e avranno uno spazio dove incontrare gli appassionati all’interno del padiglione Carducci. Attorno a loro si svilupperà la Fantasy Art Fiesta. Lucca Comics & Games è da anni il punto di ritrovo in Italia per i grandi artisti spagnoli e sudamericani, come il Maestro argentino e amico della manifestazione Ciruelo Cabral, presente al festival dal 2002 e autore del poster dell’edizione 2003. Altro grande protagonista della Fiesta a Lucca sarà Corner 4 Art di Sergio Rincón. Collezionista e gallerista, Rincón rappresenta in Europa un gran numero di Maestri dell’arte fantasy spagnola e argentina, quali Manuel Sanjulian, Maren, Juan Gimenez, Martin Rodriguez e molti altri.

La scrittura oltre ogni confine. La fantascienza e il fantastico asiatici continuano a costituire una parte sempre più importante del palinsesto culturale della narrativa di Lucca Comics & Games. Dopo la fantascienza in lingua cinese di Chi Ta-Wei del 2022, per il 2023 il festival ospiterà la pluripremiata autrice coreana Kim Bo-Young, consulente di Bong Joon-ho (regista premio Oscar per Parasite) per il film Snowpiercer (2013), debutto cinematografico in lingua inglese dello stesso Joon-ho e tratto dalla graphic novel Le Transperceneige, fantascienza post-apocalittica, ideata da Jacques Lob e Jean-Marc Rochette. L’autrice sarà in Italia per il lancio del nuovo libro L’origine delle specie – già selezionato per il National Book Award nel 2021 – pubblicato da ADD Editore, con il contributo del Literature Translation Institute of Korea (LTI Korea).

Alla scoperta della Città di cenere. Già ospite di Lucca Changes nel 2020, Jonathan Stroud incontrerà i fan di persona a Lucca Comics & Games 2023. L’acclamato autore di Lockwood & Co., saga letteraria da cui è stato tratto un adattamento Netflix uscito all’inizio di quest’anno, sarà al festival con il secondo volume della saga Scarlett & Browne: La città di cenere, pubblicato in Italia da Mondadori – Libri per Ragazzi e tradotto dalla regina del Fantasy italiano Licia Troisi.

SOGNI E DISEGNI CHE NON HANNO ETÀ

Storie per ragazzi che parlano a tutti i cuori. Character designer, animatrice, illustratrice, fumettista, autrice… sono alcune tra le tante anime di Amélie Fléchais. Francese, classe 1989, sarà per la prima volta a Lucca Comics & Games con la più grande mostra a lei dedicata, la prima in Italia, un’esposizione che contiene tavole estratte dai suoi primi lavori autoriali come Il sentiero smarrito e Lupetto Rosso, L’uomo Montagna, realizzato con Séverine Gauthier e la pluripremiata opera Le Guerriere della Valle, realizzata con Jonathan Garnier (tutti editi in Italia da Tunué). Una serie di storie per ragazzi, che sussurrano anche agli adulti. Un affresco sul crescere e sul divenire con fiabe capovolte, le prime avventure, la natura che si ribella alle brutture dell’uomo: sono solo alcuni dei temi che l’autrice affronta nelle sue opere piene di poesia. Opere che, partendo dal media del fumetto, sono anche caratterizzate da una forte impronta illustrativa e di animazione. Il tutto accompagnato da illustrazioni personali inedite e alcuni degli studi di personaggi, sfondi e ambienti fatti per film come La canzone del mare (Cartoon Saloon), Onward (Pixar) e Trolls (Dreamworks). Durante il festival, l’autrice incontrerà lettori e lettrici nel corso di incontri dedicati e sessioni di firmacopie realizzate in collaborazione con Tunué.

SE LO SCHERMO SI ANIMA DI EMOZIONI (FORTI)

Uno spirito… al cinema, in anteprima. Dopo la calorosa accoglienza dei festival cinematografici di Berlino e Shangai, Lucca Comics & Games ospiterà l’anteprima nazionale di Mary e lo spirito di mezzanotte, l’attesissimo film d’animazione di Enzo D’Alò che da novembre sarà al cinema. Un emozionante viaggio che supera le barriere del tempo, in cui quattro generazioni di donne avranno modo di confrontarsi e conoscersi profondamente. In questa occasione sarà celebrata la straordinaria carriera del regista, che entrerà così a far parte della Walk of Fame, l’esclusiva raccolta di impronte delle mani di grandi artisti e creatori di immaginario.

La pellicola presentata al festival è una produzione internazionale durata cinque anni di lavorazione, con oltre 300 artisti e un cast stellare, ispirata al romanzo del celebre scrittore Roddy Doyle La gita di mezzanotte, pubblicato in Italia da Guanda. Nella cornice di una rigogliosa Irlanda d’estate, una storia contemporanea dal design moderno di Peter De Sève (L’Era Glaciale, Mulan, Alla ricerca di Nemo) con le raffinate musiche di David Rhodes (La Gabbianella e il Gatto).

Il film è prodotto da Paul Thiltges Distributions, Aliante, Jam Media, COAG Productions, Ria Films, Amrion Production e Fish Blowing Bubbles, con il supporto di Film Fund Luxembourg, Direzione Generale del Cinema e Audiovisivo, Eurimages, Europa Creativa, Screen Ireland, Northern Ireland Screen, BFI, Film Center Latvia, Estonian Film Institute, Cultural Endowment of Estonia, Onegate Media, Regione Campania, Toscana film Commission.

Una vita dedicata alle immagini in movimento. Il mondo dell’animazione italiana sarà celebrato anche con la presenza di Bruno Bozzetto, che al festival presenterà il suo libro autobiografico Il signor Bruno. Una vita animata (titolo provvisorio, Rizzoli Lizard). Un volume in cui Bozzetto si racconta in prima persona, aiutato dalla penna di Simone Tempia (autore, tra le altre cose, della serie di libri bestseller Vita con Lloyd) e da una galleria di disegni che il maestro ha realizzato per l’occasione. Un viaggio tra le storie, i ricordi e gli aneddoti alla ricerca di quelli che, più degli altri, rappresentano l’originale punto di vista di un gigante dell’animazione contemporanea. Il primo rudimentale macchinario che gli costruì il padre, la serie di coincidenze che spinse un grande quotidiano italiano a titolare “Bruno Bozzetto meglio di Sofia Loren” o quella volta che, seduto tra due monumenti del cinema mondiale – Fritz Lang e John Ford – imparò a distinguerli in base alla benda che avevano sull’occhio (Lang sul destro, Ford sul sinistro).

Cinquanta sfumature di noir. Il rapper Jake La Furia sarà a Lucca Comics & Games per presentare la seconda stagione di Italica Noir la docu-serie noir che racconta, attraverso 4 episodi antologici, varie facce della malavita milanese dagli anni ’40 fino all’inizio degli anni ’80. Piombo, grandi rapine, rapimenti, bande criminali e ladri solitari, conflitti a fuoco, ma anche gentiluomini, patti di non belligeranza, ingegno. Un quarantennio di rinascita e ricchezza, ma anche di piombo e sangue. Dalla storia di Vallanzasca e Turatello alla “Rapina del Secolo” di Ugo Ciappina; dal Robin Hood moderno, Ezio Barbieri, e il suo “erede” Luciano Lutring alla fuga più sanguinosa che la cronaca ricordi. La seconda stagione di Italica Noir è stata co-prodotta da Infinity LAB e da Grey Ladder e sarà disponibile su Mediaset Infinity a novembre.

LUCCA GAMES 30

È festa con i protagonisti del mondo del gioco italiano, con l’ambassador Joe Manganiello e i talent internazionali Peter Adkison, Kelley Slagle e Rob Daviau.

Trent’anni di Lucca Games, trent’anni dalla rivoluzione che ha cambiato per sempre il paradigma di Lucca Comics, abbattendo la barriera fra creatori e fruitori e aprendo la strada per la rivoluzione della pop culture verso forme sempre più interattive e partecipate. Non una semplice ibridazione di linguaggi ma un intento intellettuale, una scelta consapevole destinata a cambiare per sempre la grammatica della manifestazione facendo di LC&G uno degli esempi più avanzati in Europa e nel mondo e rivoluzionando il rapporto creatore/spettatore. In una parola abbiamo costantemente lavorato per invitare i partecipanti all’azione trasformandoli in visitAutori. Una celebrazione in grande stile, che chiamerà a raccolta i protagonisti di questi trent’anni a far parte del Grog Live Show, in diretta dalla nuovissima area spettacolo proprio al centro del padiglione.

E sotto il segno del “Grog”, il simpatico e combattivo nano che accompagna da sempre Lucca Games, si alterneranno in questo spazio i protagonisti di una storia partecipata: dagli autori pluripremiati Francesco Nepitello, Andrea Angiolino, Leo Colovini, Emiliano Sciarra, Andrea Chiarvesio agli editori che hanno segnato la storia come Roberto Di Meglio, Silvio Negri Clementi, Massimo Bianchini, David Preti ai giornalisti e intellettuali come Luca Giuliano e Dario De Toffoli, agli artisti come Marco Soresina e Riccardo Crosa e moltissimi altri.

Ma trent’anni di Lucca Games sono anche l’occasione per raccontare come è cambiato il mondo del gioco fino alle sue dimensioni più spettacolari e lo faremo grazie a due Ambassador d’eccezione: uno chiamato a rappresentare l’Italia, l’altro ad ampliare i confini di Lucca Games nel mondo e che simbolicamente si incontreranno proprio in questa nuovissima area che rappresenta l’anello di congiunzione fra passato e futuro. Il Padiglione Carducci, già teatro di spettacolari incontri sarà quindi testimone dell’incontro imperdibile fra Arkhan e Grog! Ma mentre per conoscere il nuovo volto di Grog dovrete aspettare fino a settembre, Arkhan ovvero Joe Manganiello, sta già affilando la sua ascia magica da portare a Lucca. L’attore hollywoodiano, celebre per i suoi D&D party con invitati del calibro di Vince Vaughn e Tom Morello, sta attualmente lavorando a quello che è stato annunciato come il documentario “definitivo” su D&D, in collaborazione con la Wizards of the Coast, previsto per il 2024.

Trent’anni di Lucca Games e trent’anni di Magic: The Gathering. Il Creatore e Presidente storico della Wizards of Coast, Peter Adkison sarà a Lucca per presentare in anteprima italiana assoluta il lungometraggio Igniting the Spark. The Story of Magic: The Gathering. Dopo il grosso successo riscosso da Eye of the Beholder: the art of Dungeon & Dragons, la regista Kelley Slagle (Cavegirl Production) e i produttori Brian Stillman (X-Ray Films) e Seth Polansky (Cavegirl Production hanno scelto infatti Lucca Comics & Games per presentare il loro nuovo documentario, dedicato al celebre gioco di carte collezionabili. I tre e Adkison saranno protagonisti di una fantastica serata di presentazione alla quale i fan del gioco non potranno assolutamente mancare.

Fra i Game Designer, per la prima volta in Italia grazie alla collaborazione con CMON, sarà presente l’autore dei giochi legacy più conosciuti, Rob Daviau, che oltre all’ultimissimo gioco dedicato a Stranger Things è l’artefice del successo di Cthulhu: Death May Die, il gioco collaborativo dedicato all’immaginario lovecraftiano che nelle sue due uscite ha raccolto quasi 6 milioni di dollari su Kickstarter.

Lucca Games è da sempre teatro di incontri inaspettati: ed ecco che quest’anno sempre grazie a CMON l’arte di un gigante come Magnus incontra il gioco e i personaggi della Compagnia della Forca diventano miniature grazie alla reinterpretazione di Roberto Crosa. Il gioco, ambientato nel mondo di Zombicide Fantasy sarà disponibile in esclusiva assoluta a Lucca Comics & Games 2023.

Inoltre, grazie alla partnership con Wyrd Edizioni il parterre di ospiti internazionali si arricchisce ancora con Marko Djurdjevic: un graditissimo ritorno, che coincide con la presentazione degli ultimi manuali del suo gioco di ruolo Degenesis e con il lancio del Kickstarter per il gioco da tavolo.

MONDI VIRTUALI, EMOZIONI REALI

Il primo ospite del mondo Videogames è Rand Miller, un veterano del mondo videoludico: ha iniziato a fare il game designer quarant’anni fa, creando storie e mappe che si sono poi evolute in enormi esperienze informatiche interattive, ai tempi di internet dial-up e dei monitor a tubo catodico. Con suo fratello Robyn, ha co-fondato Cyan e ha stravolto per sempre il mondo del gioco con un’esperienza videoludica diversa da qualsiasi cosa mai vista prima: parliamo di Myst. A Lucca celebriamo, insieme al suo autore, i trent’anni del gioco che ha rivoluzionato per sempre l’esperienza dei gamer, puntando tutto sull’immersività e creando mondi in cui il giocatore potesse interagire nel modo più realistico possibile, gettando di fatto le basi per la successiva generazione di videogiochi.

NOMI A TUTTO VOLUME SUL MAIN STAGE

Dopo il grande ritorno della scorsa edizione nella Music & Comics Arena, l’area consacrata al mondo delle sette note promette di offrire al pubblico un programma ancora più vasto, variegato e sorprendente, anche grazie al contributo di Andrea Rock che, dopo aver partecipato al Festival come ospite, entra ufficialmente a far parte della squadra come consulente artistico.

A tenere a battesimo la nuova “casa” dell’area musicale di Lucca Comics & Games, il 1° novembre sarà lo spettacolo Spirits of Folk: Myrkur, Gens D’Ys, Andrea Rock & The Rebel Poets, che vedrà alternarsi sul palco il gruppo danese guidato da Amalie Bruun, la compagnia della prima Accademia italiana dedicata ai balli tradizionali dell’Isola di Smeraldo, e le tematiche delle “rebel songs” irlandesi attualizzate da Andrea Rock e la sua band.

Il 2 novembre spazio all’epica Battle of Empires: Galactic Empire, Wind Rose, con la cosplay heavy metal tribute band di John Williams preferita della galassia, che toccherà Lucca con il suo spettacolare tour invernale, seguita dai nani più potenti del power metal, forti del successo diventato virale dell’inno di Minecraft Diggy Diggy Hole, con oltre 30 milioni di visualizzazioni su YouTube a oggi.

Non potevano scegliere location migliore, per festeggiare degnamente 60 anni di sterminati successi e produzione discografica, i mitici Oliver Onions – resi ancor più celebri nel mondo grazie al sodalizio artistico con la coppia per eccellenza del western all’italiana: Bud Spencer e Terence Hill – che nella loro lunga carriera hanno composto più di 200 colonne sonore, e numerose sigle di programmi, serie tv e cartoni animati, e pubblicato oltre 400 singoli e 200 LP nel mondo in varie lingue. Sul palco insieme a loro, si alterneranno anche tanti amici e ospiti internazionali. Questo è solo un piccolo assaggio delle tante novità che verranno annunciate prossimamente.

QUANDO LA NONA ARTE INCONTRA… L’ARTE CULINARIA

Dopo l’entusiasmante edizione zero dello scorso anno torna Foodmetti – Artisti delle tavole, un vero e proprio festival nel festival in cui le eccellenze del mondo fumettistico ed enogastronomico si incontrano. Quest’anno Foodmetti sarà ospitato all’interno dell’ex Museo del Fumetto, una location d’eccezione dove troveranno spazio live cooking, presentazioni, un’area ristoro con le ricette esclusive dello chef Cristiano Tomei e tantissimi ospiti tra cui C.B. Cebulski e Giuseppe “Cammo” Camuncoli.

TOGETHER, CON I PARTNER

Si rinnova la collaborazione con Amazon.it che anche quest’anno sarà l’official e-commerce partner della manifestazione. A partire da fine settembre il Geek Store di Amazon cambierà pelle e diventerà l’Amazon Lucca Store in cinque paesi europei: Italia, Francia, Inghilterra, Spagna e Germania, per 50 giorni, con un’ampia selezione di giochi, fumetti, videogiochi, collectables, e molto altro, selezionati per i fan di Lucca Comics & Games. Un negozio online di riferimento non solo durante il community event, ma per arrivare preparati anche al periodo natalizio. E le novità non finiscono qui, stay tuned.

Rai torna immancabile al fianco di Lucca Comics & Games come Main Media Partner, per continuare il percorso avviato insieme nel 2020 trasformando l’emittente in un vero e proprio “luogo esteso” della manifestazione.

Dopo l’avvio di una nuova collaborazione nel 2022, torna anche il gruppo Monrif con le testate Quotidiano Nazionale, La Nazione, il Resto del Carlino, Il Giorno, Luce! e che avrà il suo quartier generale in Piazza del Giglio presso la Redazione lucchese.

TikTok, entertainment partner della prossima edizione, torna a Lucca Comics & Games con tante sorprese nel cassetto per coinvolgere fan e sorprenderli con iniziative inedite pensate apposta per divertirsi, insieme, nell’isola che c’è.

APRE LA BIGLIETTERIA PER GLI EARLY BIRD…

Da lunedì 10 luglio alle 15.00 a lunedì 24 luglio alle 24.00 saranno in vendita i biglietti Early Bird di Lucca Comics & Games 2023 a questo link: www.ticketone.it/LuccaCG23

Si potranno acquistare sia biglietti giornalieri sia abbonamenti a date combinate, tra cui il super abbonamento esclusivo per i Level Up Fan, fino ad un massimo di 20.000 biglietti al giorno per questa prima fase.

I biglietti Early Birds sono destinati a chi vuole passare un’estate tranquilla in vista della prossima edizione, con qualche vantaggio economico rispetto a chi deciderà di acquistare il biglietto dal 5 settembre, quando aprirà la prevendita con listino 2023 e con altri servizi, come l’opzione “salta sul bus”.

Già dal 10 luglio sarà possibile scegliere e acquistare diverse ‘features’: stampa a casa, salta il welcome desk (spedizione a casa di biglietti e braccialetti acquistati in un’unica soluzione), e-ticket. Per maggiori informazioni si consiglia di consultare il sito www.luccacomicsandgames.com

… E CONTINUA LA VENDITA CON L’APERTURA DELLA BIGLIETTERIA DEI CONCERTI

Da martedì 25 luglio sarà possibile acquistare anche i biglietti dei concerti serali del Main Stage di Lucca Comics & Games 2023. I possessori dei biglietti della manifestazione avranno diritto ad uno sconto di 10 euro.

Per chi lo volesse, acquistando il biglietto di uno dei concerti (anche durante la chiusura estiva della biglietteria online di LC&G) sarà ancora valida la possibilità di acquistare il biglietto di Lucca Comics & Games 2023 per beneficiare della promozione di 10 euro riservata ai visitatori del festival.

I biglietti dei concerti, ovviamente, potranno essere acquistati separatamente, anche senza bisogno di comprare il biglietto del festival.

Exit mobile version