ComicsInterviste

4 nuvolette con : Stan Sakai

0

Allo scorso Lucca Comics abbiamo avuto modo di chiacchierare con Stan Sakai, il famosissimo creatore di Usagi Yojimbo personaggio pubblicato in Italia da ReNoir 

 

Come è nato Usagi Yojimbo

Sono cresciuto leggendo fumetti, volevo fare una serie ispirata alla vita dei samurai, una serie a fumetti, ispirata da Miyamoto musashi
Avrebbe dovuto essere un personaggio umano, ma poi ho disegnato sul mio sketchbook un coniglio con le orecchie legate in un chonmage e così è nato Usagi

Ho amato il design e nessuno lo aveva mai fatto prima, era un idea semplice, ma nessuno ci aveva mai pensato prima [Le idee semplici spesso sono le migliori] 
Lui è il migliore, è unico, ho adorato il suo design, il suo essere unico e così è rimasto un coniglio  e ora si prepara a compiere 35 anni da quando è stato pubblicato la prima volta. era il 1984, ora è il 2019 

 
Quali sono le tue fonti di ispirazione ? 

Le mie fonti di ispirazioni sono le storie scritte, ma prima di tutto per ogni storia che scrivo, sono ispirato a scriverne un altra, ma poi mi viene un idea per fare ricerche e altro, per esempio recentemente ho scritto una storia legata al mondo del teatro delle marionette giapponese il Bunraku.
Mentre facevo ricerche su questo sono incappato in altre informazioni e oh my gosh questo  è materiale per un’ altra storia. Quindi spesso una storia mi porta a un altra storia. 
Ma sono anche un artista di professione, quindi se un editore mi dice che ho una deadline al primo del mese io mi concentro su quello. Sono un professionista e parte del lavoro è scendere a patti con le scadenze e fare un buon lavoro 

 

Quanta storia, fantasia e leggende ci sono nelle tue storie ?

Beh, Usagi è una serie fantasy, perchè…parliamo di un coniglio samurai. Il suo mondo però è ispirato dal mondo reale, siamo nella cultura del Giappone del 17esimo secolo ed è storia vera. quindi io faccio più ricerche possibili per rendere questo mondo più autentico possibile, ma ricordando che lo scopo principale del personaggio è quello di intrattenere quindi cerco di scrivere delle buone storie e sono molto felice perchè ho ricevuto numerosi premi 
anche per il suo background addirittura usandolo come libro a livello universitario nelle classi di storia del Giappone.

 

Come è nato il crossover con le Tartarughe Ninja ? 

Beh Usagi e le tartarughe sono nate nello stesso periodo, nel 1984, ma loro sono qualche mese più anziane, loro sono uscite a maggio o giugno, Usagi a novembre. 

In quel periodo, c’erano veramente pochi fumetti pubblicati in bianco e nero negli USA e per questo siamo diventati amici, anche se lui [l’autore dele TMNT] era in California e io in massachusetts, ci siamo scambiati delle lettere e cosi siamo diventati amici 

Poi in una convention ero con peter laird e peter dice , << lo sai vorremmo Usagi nella nostra serie tv e farne giocattoli e altre cose >> e io << ovviamente sarebbe grande >> e così la nostra relazione è continuata . Usagi è apparso nello show negli anni ’90 e nei 2000 e i giocattoli sono sempre presenti 

Io e Kevin siamo sempre felici di vederci , lui ha fatto una cover per Usagi e io una per le tartarughe, ed è praticamente un unico artwork, lui è ancora collegato a loro. 

 

Le tue scene d’azione sono sempre molto cinematografiche, ti ispiri al cinema per crearle ? 

Io guardo al cinema per il mio storytelling, adoro la regia. Alcuni registi da cui prendo spunto sono tipo hitchcock o akira kurosawa

Alcuni registi mi hanno contattato per dirmi che sono miei fans , di Usagi, di recente Taika waititi il regista dell’ultimo Thor – uno dei miei preferiti della Marvel – mi ha detto << i love Usagi >> è bello che qualcuno che ammiri ti conosca. Jame Wan – il regista di Aquaman – è anche lui fan di Usagi come molti altri . Quindi il personaggio piace a chi fa cinema

 

Hai mai pensato a una versione Live Action di Usagi?

Ringraziamo Stan Sakai per la sua disponibilità  e gli auguriamo buona fortuna per i suoi prossimi progetti
Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Kurogane Kai di Kei Toume si prenderà una pausa

Previous article

Golden Japanesque di Kaho Miyasaka raggiunge il suo climax

Next article

You may also like

0 comments

  1. […] una serie crossover che riunisce le storie che hanno visto incontrarsi le creature antropomorfe di Stan Sakai e Peter Laird, alcune delle quali precedentemente inedite nel nostro paese […]

  2. […] ComixIsland.it trovate la nostra intervista con l’autore realizzata durante la scorsa edizione di Lucca Comics, in Italia i fumetti del […]

Comments are closed.

More in Comics