ComicsNews

Asterix compie 60 anni

0

Anno 1959 d.C.

Lo sceneggiatore René Goscinny e il disegnatore Albert Uderzo sono sotto pressione.

Devono creare una serie a fumetti originale ispirata alla cultura francese per il primo numero della rivista Pilote in uscita di lì a poche settimane.
Chiusi nell’appartamento di Albert Uderzo, i due autori si scervellano per trovare un’idea in uno scambio di battute che è ormai diventato leggendario:
“Ricordami i periodi più salienti della storia di Francia”, inizia René.
“Per cominciare, c’è l’era preistorica”, risponde esitante Albert.
“No, già usata”, ribatte l’amico.
“Che ne dici allora della Gallia e dei Galli?”
René coglie la palla al balzo e i lampi di genio si susseguono senza sosta. “In due ore era tutto fatto, deciso…” racconterà in seguito.
È così che le avventure di Asterix debuttano il 29 ottobre 1959 nel primo numero della rivista Pilote.

Presto,tutta la Gallia è occupata dai Romani, dalla pozione magica, dai giochi di parole e da sibilline citazioni in latino. Tutta? Sì, tutta.

LA PAROLA ALL’EDITORE

Dalla sua prima apparizione nel 1959, Asterix ha continuato a mettere d’accordo i lettori di tutto il mondo e di tutte le generazioni. Un autentico prodigio dovuto ai suoi geniali creatori: il brillante René Goscinny e il Maestro Albert Uderzo. Da dieci anni abbiamo il privilegio di contribuire a un’avventura editoriale unica nel suo genere ed è perciò con immenso piacere che cogliamo l’occasione offerta dal sessantesimo compleanno di Asterix per rendere omaggio a questo universo. Per quest’anno di celebrazioni, numerosi partner hanno desiderato accompagnarci, tutti mossi dal medesimo entusiasmo. Un entusiasmo nato dai ricordi delle letture passate e alimentato dalla voglia di festeggiare. Di tornare al villaggio. E di partecipare alla scrittura di nuove avventure.

Les Éditions Albert René

SI FESTEGGIA… CON IL REGALO PIÙ BELLO: UN NUOVO ALBO!
USCITA DEL 38° ALBO:
24 OTTOBRE 2019

Albert Uderzo non vuole che il fumetto prosegua senza di lui

 

Asterix

LA PAROLA A DIDIER CONRAD
“Ho deciso di fare fumetti da bambino… ed è tutto merito di Asterix. Avrò avuto sette o otto anni e avevo da poco letto il mio primo albo delle avventure di Asterix e Obelix. Se pensiamo al posto che il fumetto occupa oggi nella cultura popolare e che in quello spazio immenso Asterix resta sempre il numero 1 (e di gran lunga!), non possiamo che inchinarci!

E poi, ora che ci sono dentro, sessant’anni non sembrano nemmeno così tanti!  Jean-Yves e io abbiamo voluto prendere le mosse dal famoso “i nostri antenati Galli…”. Salvo che, naturalmente, nessuno sembra conoscere chi siano taliantenati! Vi basti sapere solo che qualcuno di davvero importante è arrivato al villaggio. Chi? Lo scoprirete leggendo il prossimo albo!”


LA PAROLA A JEAN-YVES FERRI
“È vero, Asterix è nato nel 1959 come me. Per un po’ mia madre aveva pensato
di chiamarmi Asterix, ma cambiò idea quando si accorse che il nome era già
stato preso. Due anni prima era stato lanciato un altro celebre Gallo: Spoutnix.

Parlo di un tempo preistorix, quando gli albi a fumetti ornavano con la loro bellezza le vetrine delle librerie e facevano brillare gli occhi dei ragazzini. Tra quei libricolorati, spiccava naturalmente il nuovo albo di Asterix, che bisognava leggere.
E condividere con gli amici. Ma sto diventando nostalgix…
A proposito di bambini, sulla pagina che abbiamo preparato io e il mio collega
Conrad (pure lui, per poco, non è stato chiamato Asterix), vediamo il druido
Panoramix intento a insegnare un po’ di storia ai marmocchi del villaggio.
Chissà… è forse un indizio sul contenuto del prossimo albo? Chissà. Che
suspense! Se non conoscessi già la storia, correrei ad aspettare davanti alla
libreriax.”

 

Marcello Portolan
Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Conan the Barbarian # 1: le nostre opinioni

Previous article

Marvel Comics, ad aprile al via la nuova serie di Thanos

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Comics