Site icon ComixIsland

Rat Queens Vol 2: La recensione

Rat Queens

Il genere fantasy con ambientazione medievale è un grande classico nell’universo di fumetti, cinema e serie TV, un genere cosi esautorato che è facile cadere nella trappola dello scontato o del già visto. Non è stato il caso del primo volume di Rat Queens, progettato dal canadese Kurtis J. Wiebe e l’americano Roc Upchurch. 

I due hanno puntato tutto sulla costruzione di un mondo “sbarazzino” senza molte limitazioni classiche del genere, un espediente che sicuramente ha fatto colpo negli USA, ma che anche nell’edizione italiana proposta da SaldaPress sembrerebbe aver trovato una buona fetta di pubblico.

Ecco quindi che fa capolino anche nel nostro paese il secondo volume di Rat Queens, con il compito di confermare quanto di buono visto nel capitolo precedente, ma anche di mostrare che la serie non è solamente un prodotto irriverente, ma qualcosa di più solido.

Il Tentacolare Richiamo di N’Rygoth, questo il titolo del volume, riprende da dove ci eravamo interrotti, mostrandoci le protagoniste intente a divertirsi dopo aver salvato Palisade.

Le Rat Queens, gruppo di agguerrite mercenarie a cui piace alzare il gomito e la spada. Sono Hannah (la maga elfa rockabilly), Violet (la nana guerriera hipster), Dee (il chierico donna che ha perso la fede) e Betty (la ladra hippy del popolo dei Mezziuomini). In questa loro seconda avventura, le Rat Queens dovranno vedersela con una terribile minaccia che si scatena all’interno delle mura cittadine di Palisade. E mentre Dee crede di essersi finalmente lasciata alle spalle il proprio passato, il celestiale e sanguinario dio N’rygoth le ricorda che non ha l’abitudine di lasciare andare i propri figli tanto facilmente.

Leggi Anche: Slots: La recensione

Un espediente tanto semplice quanto efficace che consente agli autori dimostrare in maniera più approfondita il passato delle 4 protagoniste, approfondendone l’aspetto psicologico ed emotivo e movimentando maggiormente la trama, evitando cosi di finire in una situazione stagnante.

La storia di Rat Queens si apre quindi a nuove storyline, senza perdere l’atmosfera energica del capitolo precedente, e mettendo in luce una perfetta parte grafica, che accompagna ed enfatizza lo stile generale irriverente del contesto

Se il primo volume di questa storia fantasy a trazione femminile vi aveva convinto, questo secondo volume non può che rendervi felici. Rat Queens ha dimostrato di poter avere una stabilità interessante ed entusiasmante in grado di far divertire i fan del genere, ora non deve fare altro che continuare su questa rotta.

  • Trama
  • Disegni
  • Dialoghi
2.7
Exit mobile version